May 27, 2018
  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • instagram

Animali Fantastici e dove trovarli – Recensione

animali fantasticiAnimali Fantastici e dove trovarli, torniamo nel mondo della magia creato dalla tanto abile quanto fruttuosa penna di J.K. Rowling con uno spin-off/prequel di Harry Potter. Il film è ambientato negli Stati Uniti, 70 anni prima delle vicende di Potter e si presenta in modo molto diverso rispetto alle pellicole della saga precedente riuscendo comunque ad incantare come aveva fatto il giovane maghetto inglese.

Animali Fantastici si apre con l’arrivo di Newt Scamander a New York, è il 1926. Newt, interpretato da un non brillantissimo Eddie Redmayne (premio Oscar nel 2015 con La Teoria del Tutto), è un magizoologo che gira il mondo studiando e prendendosi cura di creature magiche, alcune delle quali le tiene custodite nella sua valigia. Sarà l’incontro con il pasticciere No-maj (termine americano per indicare i babbani, umani) Jacob Kowalski (un magnifico Dan Fogler) a dare il via all’intreccio principale, il mago perde la valigia e molti animali scappano disseminando il caos in città. Parallelamente però, si sviluppa una seconda trama, molto più drammatica e misteriosa, ricca di misteri e dai toni oscuri come David Yates ci aveva abituato con gli ultimi capitoli di Harry Potter. La comunità dei maghi americani (gestita dalla MACUSA) è costretta a vivere in segretezza per evitare delle persecuzioni e oppressioni da parte dei No-Maj.

animali fantastici

Il punto forte del film non è di certo il protagonista, Redmayne, che appare spesso troppo impacciato rendendosi fuori luogo in molte situazioni, mostra troppo spesso un sorriso di imbarazzo che ricorda troppo sua interpretazione di Hawking più che dare l’idea di un mago fuori dalle righe. La forza della pellicola sta invece negli animali fantastici (per l’appunto), creature esteticamente meravigliose che non potrete non amare. Dallo Snaso all’ Asticello non potrete fare a meno di affezionarvi a questi simpatici animali.
Formidabili sono anche i personaggi secondari, in particolare Jacob, che oltre ad essere la spalla comica sarà fondamentale nel corso della storia pur non essendo un mago, e Queenie Goldstein (Alison Sudol), una svampita strega con la capacità di leggere nella mente e che sarà protagonista di una strana storia d’amore.

animali fantastici

animali fantastici

Oltre a cercare le sue creature, Newt dovrà vedersela anche con il MACUSA (il Ministero della Magia americano) che ha regole molto ferree e molto distanti da quelle liberali europee. In generale gli Stati Uniti sono molto diversi dall’Europa, questo aspetto viene sottolineato più volte nel film, siamo nell’America del proibizionismo, della tolleranza zero e del fanatismo, fattori che influenzano anche il mondo della magia e le autorità magiche. Non c’è spazio per chi sbaglia e mette in pericolo l’occultamento dei maghi. Simpatico, a tal proposito, è il personaggio di Gnarlack (Ron Perlman), un goblin gangster che si guadagna da vivere contrabbandando alcol e oggetti magici.

animali fantastici

Animali Fantastici e dove trovarli intrattiene e diverte, inoltre pone le basi per i futuri film della saga (che saranno quattro), introducendo il personaggio di Gellert Grindewald (Johnny Depp) e cercando di dare un senso ad un progetto, indubbiamente nato per far leva sul fattore nostalgico in favore di incassi facili, ma con un potenziale narrativo enorme che solo in parte è stato sfruttato in questo primo capitolo.

Precedente «
Successiva »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Podcast