March 22, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • Animosity 3 – Lo Sciame di Marguerite Bennet e Rafael De Latorre | Recensione
Animosity 3 - Lo Sciame

Animosity 3 – Lo Sciame di Marguerite Bennet e Rafael De Latorre | Recensione

  • di Nicolò Beretta
  • 2 Marzo 2019
  • Comments Off

Dopo il recente intermezzo di Animosity: Evolution, torniamo a seguire le peripezie della piccola Jesse e del suo fedele bloodhound Sandor, accompagnati da un singolare gruppo di animali parlanti. Saldapress ha infatti pubblicato il nuovo capitolo di Animosity,  la serie animalista scritta da Marguerite Bennet per la casa editrice Aftershock Comics, ambientata in un contesto “post apocalittico” in cui gli animali si sono risvegliati, cominciando a parlare e a ribellarsi ai loro oppressori umani.

animosityLasciatisi alle spalle la cruenta vicenda del “drago”, Jesse e i suoi amici non hanno davvero un attimo di pace, trovandosi infatti letteralmente in mezzo ad una vera e propria guerra; quella che può sembrare una idilliaca comunità, in cui è stata concretizzata la convivenza fra uomini e animali, i cui diritti vengono qui rispettati, ha rapito la regina di un mastodontico alveare, costruito lungo una diga. Le api riescono ad ottenere l’aiuto della ragazzina e dei suoi, costringendola ad infiltrarsi insieme a Kyle, il ragazzo che sta accompagnando Jesse e gli animali, nel villaggio degli uomini, così da poter liberare la loro madre e potendo così muovere guerra.

Se state seguendo questa interessante proposta a fumetti, probabilmente avete aspettato questo momento tanto quanto il sottoscritto, ovvero vedere la sceneggiatrice dare finalmente voce anche agli insetti. Molto spesso infatti ci viene quasi istintivo dimenticare che anche queste minuscole creature fanno parte del regno animale tanto quanto gli altri, e che, pertanto, hanno anche loro dei diritti che, proprio per via delle loro dimensioni, non vengono assolutamente considerati. D’altronde, essendo così piccoli, spesso non ci accorgiamo nemmeno della loro presenza, calpestandoli, o uccidendoli senza alcun tipo di remora. Allo stesso tempo, però, ci si rende conto anche di quanto questi siano vitali per la nostra sopravvivenza e il nostro sostentamento.

Quello che la Bennet sta continuando a portare avanti nella serie, al di la del profondo messaggio animalista, è la grande ambiguità con cui va a delineare ed approfondire gli “schieramenti”: lo abbiamo visto anche in Evolution, facendo la conoscenza della leader Invernomuto, la lupa che guida l’utopia di convivenza fra uomini e animali, i cui scopi potrebbero non essere del tutto chiari e puri. Le stesse api, che qui dovrebbero rivestire il ruolo degli oppressi, spesso e volentieri compiono azioni o esternano intenzioni bellicose e aggressive. Ciò viene messo in luce, ad esempio, dalla forma che assumono per comunicare in massa, potendosi così far sentire anche dagli umani, ricreando un volto che sembra più demoniaco che umano (addirittura, sembra ricordare quello di Dormammu).

animosity

Cominciamo, inoltre, ad assistere a dei flashback della vita di Jesse prima che avvenisse il “risveglio” degli animali, svelando anche qui dei lati oscuri della sua famiglia, in particolare della tormentata madre della ragazzina. Al netto di tutto questo però, va fatto un doveroso appunto: siamo arrivati al terzo capitolo della saga, ma non abbiamo ancora scoperto alcun dettaglio relativo a quella che dovrebbe essere la trama principale. Cosa ha scatenato il Risveglio? Cosa accadrà a Jesse e Sandor una volta che questi avranno raggiunto il fratellastro della ragazzina?

Insomma, la serie si è per ora confermata di buon livello anche con questo capitolo, ma c’è da augurarsi che la sua autrice non si “perda” nel raccontare singoli archi narrativi.

Animosity 3 - Lo Sciame

Nel nuovo capitolo di Animosity, Jesse e la sua compagnia di animali parlanti si ritrovano catapultati in una guerra, scatenata da una comunità di umani e animali che hanno rapito la regina di un enorme alveare di api, insetti che costringono Jesse ad infiltrarsi nel villaggio per salvarla. Finalmente, Marguerite Bennet da voce anche a creature piccole come gli insetti, sempre però caratterizzate da una certa ambiguità. Viene anche dato un piccolo spazio a dei flashback dedicati alla famiglia di Jesse, prima che il Risveglio avvenisse, ma senza però darci ancora alcun indizio su dove la storia di Animosity potrebbe andare a parare
6.5
Buono
Previous «
Next »