[der Zweifel] Vendetta e giustizia privata: la crisi dello stato di diritto

giustizia

Nel paese reale c’è aria di giustizialismo. Lo stato di diritto e i valori democratici diventano sempre meno importanti quando il senso d’insicurezza pervade la vita quotidiana delle persone. Farsi giustizia da soli diventa quindi legittimo davanti agli occhi di sempre più persone. Sperando che la nostra Italia non diventi  il grande set di uno…

[der Zweifel] The American Movie Covenant – Dai padri pellegrini al cinema Hollywoodiano

American Movie Covenant

Che cos’è un American Covenant? Com’è sempre stato sin dall’inizio, il vero spirito statunitense si fonda su quattro fondamenta ben precise: L’unione nella comunità, la grande differenza che separa gli americani dal vecchio continente, la quasi epica certezza di essere un popolo eletto direttamente da Dio e l’amore che unisce ogni cittadino contro quelle forze…

Essere o non essere Amleto?

Hamlet Amleto Kenneth Branagh

Del dramma di William Shakespeare ci sono state così tante trasposizioni, differenti interpretazioni, diversi allestimenti, sia nel teatro tradizionale che nel cinema, che è arduo il compito di vederle tutte e tirare le somme su quale sia l’adattamento più bello. Parlando di cinema, dalla sua invenzione ad oggi, una quantità enorme di pellicole è arrivata…

L’ascesa e il declino di Roberto Benigni in 55 parole

Roberto Benigni

Nato a Castiglion Fiorentino nel 1952, il giovanissimo Roberto Benigni si unisce ad un gruppo di musici di strada, deciso a seguire la chiamata della musica. Non abbandonerà mai la sua compagna chitarra nemmeno in seguito, quando si distaccherà dall’ambito musicale per quello attoriale, nel 1971, anno in cui inizierà a recitare in piccole compagnie…

[der Zweifel] Get Out: run, nigger, run

Già il trailer di Get Out prometteva bene. Nel pomeriggio, prima d’andare al cinema, l’avrò visto quasi dieci volte impallandomi su cinque secondi in particolare (da 1:37). Tralasciando i miei feticismi cinematografici, il film avrebbe meritato sicuramente. Nonostante non si capisse se parlava di nuovi schiavi, zombie neri o chissà cos’altro. In ogni caso il…

[der Zweifel] La Grande Abbuffata: bisogna mangiare!

grande

“Basta con i sentimentalismi, voglio fare un film fisiologico” – Marco Ferreri La nostra società, e anche quella mondiale, è stata compromessa ultimamente da notizie non poco accattivanti. L’addio de “Er Pupone” che dall’alto dei suoi quarant’anni lascia il pubblico calcistico nella disperazione. Ragazzi di quindici anni che si sparano e accoltellano. Nella parte della…

[der Zweifel] Aldo, Giovanni & Giacomo: così è l’amicizia

Aldo Giovanni e Giacomo

Cari affezionati amici, come avevo promesso dal mio speciale su Wakaliwood (quello su Dario Argento l’ha scritto il mio collega e socio) è giunto il momento di presentarvi quel lavoro frutto di meticolosa ricerca e sfrenata passione che non mi è stato possibile proporre prima causa studio matto e disperatissimo. C’è in Italia un trio…

[der Zweifel] Dario Argento: la paura è ancora in agguato!

In vista di un possibile ritorno dietro la macchina da presa, iniziamo questa riflessione parlando del maestro del brivido italiano, che nell’arco di quarant’anni di carriera ci ha terrorizzati in maniera indicibile e mostruosa. Dario Argento è penetrato nella nostra carne come uno di quei pugnali o mannaie che riecheggiano ogni qual volta c’è un…

[der Zweifel] Wakaliwood o Del Cinema Ugandese

In periodo d’esami, quando si è all’università, il tempo da dedicare a tutto ciò che a quel campo non compete si riduce sempre più. Mantenere viva e interessante una rubrica come questa, si fa più complicato. Lo studio si porta via oltre al tempo anche energie mentali che potrebbero favorire lo sviluppo di nuove idee…