February 20, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal

DC Comics – Best of The Week #2

  • di Luca Brindani
  • 25 Settembre 2016
  • Comments Off

In questo secondo episodio della nostro rubrica settimanale dedicata ai migliori albi usciti per la DC Comics durante la settimana in USA, abbiamo escluso solo Superman #7 e che è stato recensito come parte del primo story arc, Trinity #1 e Raven che verrà recensito al termine della miniserie.

Batman #7 e Nightwing #5 verranno recensiti al termine di Night of The Monster Men.

[L’ARTICOLO PUO’ CONTENERE SPOILER]


DC Aquaman Aquaman #7 di Dan Abnett e Scott Eaton

Inizia qui la Seconda parte del primo lungo story arc di Abnett sul re di Atlantide. Dopo aver assistito al suo sogno distrutto, dopo essere stato incarcerato e dopo aver dovuto venire minacciato da Superman cosa rimane ad Aquaman? Solo la ricerca degli artefici della distruzione della U.S.S. Portchartrain di cui sono stati accusati gli Atlantidei. Il clima che lo scrittore ha costruito da uno spessore al personaggio di Aquaman che solo Johns era riuscito a dare e che mette in risalto anche il lato da leader nato di Arthur. Nel frattempo Black Manta si prepara a farla pagare ad Arthur come nuovo capo del N.EM.O. e ora la domanda è quanto ci metterà a mettere in mezzo anche Orm? Purtroppo la parte artistica non eccelle ma Eaton a differenza degli scorsi numeri era guardabile. Molto curioso per il prossimo numero.

Voto: 8-


DC Green ArrowGreen Arrow #7 di Ben Percy e Stephen Byrne

Un numero di pausa dalle trame , ma che approfondisce la psicologia di Emiko Queen, uno dei personaggi a mio parere più interessanti introdotti da Lemire e che finalmente vengono sviluppati a dovere. Percy qui porta Emiko su un nuovo livello e sviscera il tipo di rapporto che lega i due fratelli e sopratutto possiamo dire conclude una parte del percorso della giovane ragazza, spinta verso un futuro fatto di Vigilantismo e frecce. Il disegnatore guest è giusto per il tipo di storia che si sta raccontando e molto colorato ed in linea con le indicazioni date da Otto Schmidt per l’identità della testata a livello artistico.

Voto: 7.5


cyborg-2016-001-000

Cyborg #1 di John Semper Jr e Paul Pelletier

Sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo primo effettivo numero di Cyborg(il Rebirth #1 l’ho trovato noioso invece),non per l’effettiva novità della storia, ma più che altro per l’idea di fondo , ossia di lasciare perdere Cyborg ma concentrarsi su Victor, diciamolo di Cyborg non ce ne frega nulla funzionava tanto bene nei Titani perché era più umano e qui vedere un personaggio con dei dubbi e una ragione di avere dei dubbi è bellissimo. La trama mi ricorda tanto una puntata dei Teen Titans , ma di quelle belle. Una minaccia tecnologica,il jazz e un Paul Pelletier che ci accompagna in modo caldo attraverso i vicoli di Detroit che qui è proprio un personaggio vibrante. Per ora non mi è dispiaciuto come inizio, vediamo come prosegue.

Voto: 7-

Previous «
Next »