December 17, 2018
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal

[der Zweifel] Mike Allred rilancia Dick Tracy di Chester Gould, il detective Pulp

  • di der Zweifel
  • 20 Giugno 2018
  • Comments Off

Il fumettista statunitense Mike Allred rilancia Dick Tracy con un nuovo fumetto a lui dedicato. Il fumetto in questione si chiamerà Dick Tracy: dead or alive!, riportando il personaggio di Chester Gould a nuova vita. Ma andiamo a vedere un po’ la storia dietro questo particolare personaggio.

Il 4 ottobre 1931 uscì, su una striscia di fumetti del Chicago Tribune la prima storia di Dick Tracy. Eccolo qui, il grintoso e leale poliziotto dal soprabito giallo con cappello, munito di un sofisticato orologio trasmettitore con il quale mettersi in contatto con la polizia. Tutti nell’arma ne hanno uno. Egli è un incorruttibile agente che non se la fa sotto quando c’è da affrontare il nemico, semplici malavitosi o gangster che siano. Gould da a tutta la storia, a tutte le vicende, quello stile da duro e da grande avventuriero sopra le righe, accostandolo alla fedele descrizione della realtà di quegli anni. Gli anni del proibizionismo, della guerra fra bande, di Al Capone e Elliot Ness. I giornali degli anni erano sempre tempestati di notizie di cronaca nera; Chester Gould sfrutta tale situazione per affrontare il momento con l’ironia e l’immaginazione del fumetto.

 

Con il tempo, tra gli anni sessanta e settanta, le storie su Dick Tracy assunsero persino una matrice più fantascientifica, catapultando il personaggio anche nello spazio. Chester Gould lasciò la serie alla fine degli anni ’70, dando la possibilità ad altri di prenderne parte, continuandone le avventure.

Al Capone

Affascinato e cresciuto con questo fumetto, il regista Warren Beatty dirige, nel 1990, con un cast d’eccezione il film Dick Tracy. Grazie alla fotografia di Vittorio Storaro, la pellicola sembra veramente un fumetto. Lo stesso Beatty veste i panni del coraggioso poliziotto, Madonna quelli di Mozzafiato Mahoney (Breathless Mahoney), e un inconsueto ma sempre sul pezzo Al Pacino si cala nel ruolo del cattivo Big Boy Caprice. Nel cast anche Dick Van Dyke,  James Caan, Paul Sorvino e Dustin Hoffman. Nel 1991 il film vinse ben tre oscar, come miglior scenografia, miglior trucco e miglior canzone (Sooner or Later).

Prima di Beatty, il personaggio Tracy aveva già fatto la sua comparsa nel cinema. Nel 1937 uscì Dick Tracy, un serial cinematografico diretto da Alan James e Ray Taylor. Ne seguirono altri tre episodi che terminarono nel 1945.

Un opera noir che contribuì ad ingrandire e rivoluzionare il genere; non solo fumettistico ma anche cinematografico. Ora, con Mike Allred, l’opera di Gould torna ad emozionare ancora una volta.

Previous «
Next »