July 22, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • È morto a 88 anni Rip Torn, l’Agente Z di Men in Black

È morto a 88 anni Rip Torn, l’Agente Z di Men in Black

  • di Marco Travicelli Sciarra
  • 10 Luglio 2019
  • Comments Off
Rip torn

Rip Torn, attore veterano del cinema Hollywoodiano, noto al grande pubblico per il ruolo dell’Agente Z nella serie Men in Black, è morto all’età di 88 anni.

Torn è stato candidato all’Oscar per il miglior attore non protagonista nel 1984 per la interpretazione di Marsh Turner in La Foresta Silenziosa. È stato nominato anche a ben sei Emmy Awards – vincendone uno nel 1996 – per il ruolo di Arthur, il produttore del The Larry Sanders Show. Secondo quanto riportato nella notte dal suo agente, Torn è morto pacificamente nel pomeriggio di ieri nella sua casa di Lakeville, nel Connecticut. Sua moglie, Amy Wright, e le sue figlie Katie Torn e Angelica Page erano al suo fianco.

Torn ha fatto il suo debutto cinematografico nel film del 1956 Baby Doll di Elia Kazan. Nei successivi sessant’anni si è affermato interpretando svariati ruoli in film e serie TV. Nel 1962 prese parte all’adattamento cinematografico di “La dolce ala della giovinezza“ insieme a Paul Newman, torno nel ruolo anche nella versione televisiva del 1989 con protagonista Elizabeth Taylor, Mark Harmon e Valerie Perrine. Tra il 1957 e il 1967, Torn è apparso in un paio di episodi di Alfred Hitchcock Presents e in film come Cincinnati Kid, Cielo di Fuoco e Il Re dei Re, in cui interpreta Giuda Iscariota.

Nel 1969 Torn avrebbe dovuto interpretare George Hanson in Easy Rider (il ruolo è stato scritto pensando a lui), ma abbandonò il progetto dopo un litigio con Dennis Hopper. Nel 1994, Torn fece causa a Hopper in seguito all’apparizione di Hopper al The Tonight Show dove racconto che Torn fu licenziato dal film perché gli aveva tirato un coltello. Il giudice si pronunciò a favore di Torn e assegnò all’attore un risarcimento danni di 475.000 $, non concedendo però i danni punitivi. Hopper fece appello e, in appello, dovette pagare altri 475.000 $ a Torn per danni punitivi.

Prima della sua nomination agli Oscar per La Foresta Silenziosa, è apparso in un diversi film cult come Payday nel 1972 e nel film di David Bowie del 1976 L’uomo che cadde sulla Terra. Nel 1997 prese parte al primo film della saga di Men in Black in cui interpreta l’Agente Z. Torno poi nel ruolo anche in Men In Black 2 e, con breve cameo, anche nel terzo capitolo.

Non solo attore, Rip Torn era anche un noto doppiatore. Tra i personaggi più noti doppiati dall’attore troviamo Zeus nel film animato Hercules della Disney, e il personaggio di Efesto nel videogioco del 2010 God of War III.

Fonte: Comicbook

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!