January 23, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • Glass – La critica Internazionale definisce il film “Deludente”

Glass – La critica Internazionale definisce il film “Deludente”

  • di Pierluigi Gargiulo
  • 12 Gennaio 2019
  • Comments Off
Glass

Le prime recensioni di Glass, diretto da M. Night Shyamalan, sono arrivate e sembra che tutti i critici siano delusi dal terzo film della trilogia Eastrail 177.

E’ passata ormai una settimana da quando il terzo film di “supereroi” è uscito in sala, e non sono tardate le prime recensioni che lo hanno definito “elettrizzante ma con un finale deludente”. Nonostante Split e Unbreakable fossero andati davvero bene quest’ultimo non fa centro e non riesce a chiudere in bellezza una trilogia durata 20 anni.

Di seguito alcune recensioni:

Heroic Hollywood – “Glass è stata una grande delusione. Niente nel film aggiunge. Ogni thread creato nella prima metà del film si disintegra alla fine. Il regista cerca davvero di ingannare il pubblico per credere che il film andrà in un modo e alla fine andrà in una direzione completamente opposta creando un finale molto anti-climatico che per me non ha funzionato come doveva. Se sei un fan di Unbreakable e Split, penso che il film finirà per deluderti. Glass è assolutamente abominevole e probabilmente il peggior film che ho visto dopo Venom, ma con quello almeno puoi divertirti“.

Variety – “È bello vedere Shyamalan di nuovo (in una certa misura) in forma, nella misura in cui ha recuperato il suo mojo di base come un filatore. Ma “Glass” ci opprime ma senza perseguitarci; è più opprimente di quanto non sia emozionante. Forse perché rivisitare questo materiale sembra un pò opportunistico, e forse è perché il maremoto di film di fumetti che ora minaccia di inghiottirci ogni giorno ha dissanguato quel che rimane del mistero dai fumetti. In “Unbreakable”, Elijah ha detto, “Credo che i fumetti siano una forma di storia che qualcuno, da qualche parte ha sentito o vissuto.” Lo crede ancora, ma la cultura dei fumetti di oggi sembra più un sogno trasmesso dal centro aziendale. Ciò a cui non si sente più connesso, anche in “Glass”, è l’esperienza“.

Polygon – “Nonostante l’incredibile performance di McAvoy, Split è tanto irritabile quanto divertente, e l’inclusione di Kevin e Casey in Glass non si integra completamente, anche se è facile seguire i thread narrativi. Per la maggior parte, Unbreakable e Split sono come l’olio e l’acqua, ma ogni volta che Glass sembra una causa persa, Shyamalan tira qualcosa di veramente toccante – come una scena straziante in cui un giovane Elijah viene praticamente fatto a pezzi in un parco di divertimenti – fuori del suo cappello. Voglio credere nei supereroi. È solo che Glass non riesce mai a prendere il volo“.

ScreenRush – “Sono sicuro che M. Night Shyamalan ha letto alcuni fumetti ai suoi tempi. A volte mi chiedo quanti però. Il suo nuovo film Glass, per tutte le sue presunte intuizioni in questo genere e cosa significa, ha ben poco da dire sui supereroi, e certamente nulla che non si possa ricavare da una scansione casuale di una pagina di TV Tropes. Non ci sono miti decostruiti, nessuna verità scioccante esposta e quasi nessuna eccitazione a livello viscerale. L’effetto sonoro caratteristico del film è un ticchettio; mentre ha pochissima rilevanza nella storia, ti ricorda quanto lentamente stanno passando questi 150 minuti”.

io9 – “[Glass] si sente come un film di un cineasta che ha degli incredibili pezzi di puzzle, e tuttavia, anche dopo quasi 20 anni, non ha una chiara visione di come metterli insieme. Ci sono momenti di grandezza che sono oscurati da una vasta maggioranza di scene confuse. Il cuore e il brivido dei predecessori di Glass sono notevolmente carenti, e mentre ci sono delle grandi sorprese, non è facile capire cosa significano in un contesto più ampio”.

Uproxx – “Glass è un film affascinante. Ora, detto questo, vorrei subito sottolineare che non mi è piaciuto questo film e lo considero, dopo un’attesa di 19 anni, una delle più grandi delusioni personali che abbia mai vissuto nel cinema. Hai mai avuto quei momenti mentre guardavi un film in cui ti piace così tanto che inizi a fare accordi mentali con te stesso? Ad esempio, “Ok, beh, quella scena non era delle migliori, ma sono sicuro che c’è una ragione.” O, “Ok, beh, il film è finito a metà e non è successo nulla di significativo, ma scommetto che il finale sarà fantastico. “O,” Mi piace molto quello che M. Night Shyamalan ha fatto ultimamente quindi non ho dubbi che questo film lo trasformerà. “Poi, alla fine, ti arrendi e accetti ciò che stai vedendo giusto di fronte alla tua faccia. È un po ‘come guardare Glass”.

The Hollywood Reporter – “Come Unbreakable e Split, Glass vuole che le sue imprese straordinarie siano il più possibile radicate nel mondo reale. La tensione tra eroismo e realismo del compimento dei desideri era allettante in Unbreakable. Qui, è più confuso. Quelli di noi che si sono allontanati dai siti di gossip o dalle interviste promozionali potrebbero ritrovarsi, dopo il grande showdown che Mr. Glass ha progettato, non certo di quello che abbiamo visto. Glass è il capitolo meno soddisfacente di una trilogia divertente e concettualmente intrigante? O è un tentativo di lanciare un Shyamalaniverse più ampio, in cui uomini e donne comuni in tutta la città di Philadelphia e nei suoi sobborghi scopriranno le proprie capacità ispiratrici? Le realtà del mercato rendono quest’ultima più probabile. Qui si spera che sia il primo caso”.

SlashFilm – “Seguirò attentamente qui per evitare spoiler importanti, ma non mi aspetto che Glass sia un sequel di Unbreakable. Questo è più una continuazione di Split. Peggio di tutto, rovina gravemente l’eredità di Unbreakable, inabissando gli oscuri elementi guidati dagli adulti che hanno reso quel film così speciale, scambiandoli per sciocchezze. E anche se il personaggio di Willis è tecnicamente presente nell’intero film, ma prende il sopravvento sulla storia di Kevin. Inoltre, Willis è stato molto telefonato nella sua performance. L’attore ne fa un sacco così ultimamente – “assonnato” sembra essere il suo unico stile di recitazione ora. Ma Shyamalan è stato in grado di donarci due delle migliori interpretazioni di Willis in Il sesto senso e Unbreakable. La terza volta non è il fascino, però, e Willis è come se fosse completamente annoiato da tutto ciò che accade qui. Poi di nuovo, non posso dire che lo biasimo”.

Scritto e diretto da M. Night Shyamalan, Glass vede nel cast James McAvoy, Bruce Willis, Samuel L. Jackson, Sarah Paulson, Anya Taylor-Joy, Spencer Treat Clark e Charlayne Woodard.

Glass uscirà in Italia il 17 Gennaio 2019.

Fonte: HeroicHollywood

Previous «
Next »