May 23, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • L’Uomo da sei milioni di Dollari – Scelto finalmente il regista del reboot

L’Uomo da sei milioni di Dollari – Scelto finalmente il regista del reboot

  • di Mattia Borsani
  • 23 Aprile 2019
  • Comments Off
L'Uomo da sei milioni di Dollari

Warner Bros vuole puntare su Travis Knight, il regista del sorprendente Bumblebee, per dirigere il reboot de “L’Uomo da 6 milioni di dollari”: il regista è stato scelto come nuovo regista del progetto al posto di Damian Szifron dopo che il progetto è stato preso in mano dalla Warner Bros, dopo aver acquisito i diritti dalla Weinstein Co. Nonostante i cambi, Mark Wahlberg è coinvolto nel progetto che adatterà la serie degli anni 70, ancora molto amata dai fan.

Il nome del regista è sulla bocca di tutti ad Hollywood, anche grazie al fatto che Knight è riuscito a rilanciare il franchise dei Tranformers con Bumblebee, che è riuscito ad unire al buon risultato al box-office anche una storia profonda: proprio per questo sembra che ora Knight debba andare al salvataggio di un altro franchise, unendosi al progetto dell’Uomo da sei milioni di dollari, che era fermo nel cosidetto “inferno di sviluppo” dal collasso della Weinstein Co.

E’ stato Variety a dare per primo la notizia che Knight fosse stato scelto per dirigere il film-reboot con Mark Wahlberg che era legato al progetto fin da quanto il tutto era ancora in mano alla Weinstein Co: dopo l’implosione della compagnia a seguito dello scandalo che aveva investito Harvey Weinstein il film era rimasto senza uno studio e senza un regista, vista la partenza di Szifron. Warner, nel 2017, ha poi deciso di prendere in carico il progetto e mettersi alla ricerca di un nuovo regista.

Basato sulla serie sci-fi omonima, “L’uomo da sei milioni di dollari” seguirà la storia dell’ex astronauta Steve Austin che, grazie ad impianti bionici installati nel suo corpo, possiede forza e riflessi fuori dal comune ed era al servizio, almeno nella serie originale, dell’agenzia di spionaggio fittizia chiamata OSI: la serie a sua volta era ispirata dal libro di Martin Caidin “Cyborg” e ando’ in onda per 5 stagioni dal 1974 al 1978, anni in cui il personaggio diventò una icona pop. Lo show all’epoca diede origine anche ad uno spin-off al femminile, la Donna Bionica, che andò in onda per 3 stagioni ed ha addirittura avuto un remake nel 2007.

L’adattamento cinematografico de “L’Uomo da Sei Milioni di Dollari” ha una lunghissima storia, con moltissimi tentativi andati falliti nel passato compreso una sceneggiatura di Kevin Smith nel 1995, un tentativo di commedia con Jim Carrey nel 2004 ed addirittura una versione sviluppata da Richard Anderson, attore che nella serie originale interpretava Oscar Goldman che incontrò però problemi legali nel 2006. L’ultima versione, con appunto Wahlberg nel ruolo principale, è in sviluppo ormai dal 2014 ed ha visto un numero abbastanza alto di registi legati al progetto, fra cui Peter Berg e Szifron come detto prima e la sceneggiatura attuale è stata scritta da Bill Dubuque insieme a Bill Gerber, Steve Levinson con Sue Kroll che agirà da produttrice esecutiva.

Ad oggi Warner Bros non ha ancora fissato nessuna data di uscita per il film.

Fonte: Slashfilm

Previous «
Next »