April 20, 2018
  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • instagram

Marvel Comics – Best of The Week #3

Questo articolo sarà un breve escursus sui titoli Marvel Comics migliori usciti Mercoledì 28 Settembre e che non hanno una recensione singola.

[ATTENZIONE POTREBBERO ESSERCI LIEVI SPOILER]


captain-america-sam-wilson-2015-013-000Captain America Sam Wilson #13 di Nick Spencer e Daniel Acuna

#GiveBackTheShield è un trend topic su twitter e la maggior parte del popolo Americano non fa mistero di non fidarsi di Sam Wilson come Capitan America, viene quindi mandato U.S. Agent a riprendere lo scudo, ma non è oro tutto quello che luccica. Spencer incentra tutto il numero sullo scontro fisico e morale tra John Walker e Sam Wilson, tra un ex Capitan America e l’attuale Cap,molto interessante lo scambio di battute finali sul credere di sapere ma in realtà il non sapere niente di Sam. Che sia un avvertimento? Che Walker abbia snasato qualcosa riguardo a Steve Rogers? Sicuramente alla notizia della sua scomparsa in azione a fine numero iniziano a crescere le domande. La testata dedicata a Sam Wilson riesce comunque a lanciare buoni spunti in un numero quasi solamente action che però ha dalla sua un grandissimo interior artist ossia Daniel Acuna, che qui riesce ancora meglio a rendere la dinamicità dello scontro, con splash page niente male.

Voto: 8.5


ultimates-2015-011-000The Ultimates #11 di Al Ewing e Kenneth Rocafort

Basta Civil War II dovunque mi giri trovo questo stramaledetto evento a romperere le uova nel paniere, questo numero inizia in maniera molto pesante con l’ennesimo riallaccio ad un evento di CW II per poi tornare a a narrare la storia principale, in modo anche convincente vi dirò,ovviamente molto prevedibile in certe scelte, ma non meno interessante il discorso di Voight sulla natura del team, che giustamente si pone delle domande e fà in un certo senso da spettatore interno che fa sentire la sua voce. Nulla da dire sul comparto artistico senza ombra di dubbio buono, qui Rocafort è aiutato da Morissette come nel numero scorso e ammetto che se le scene discorsive fossero made in Morissette e gli scontri made in Rocafort mi sarei goduto molto di più questo 11esimo numero che soffre molto la divisione netta in due blocchi e ricordiamo -1 alla fine e al rilancio ,ditelo quasi speravate di vedere un numero 13 giusto?  Mi spiace(un pò ci speravo anchio).

Voto: 7.5


the-totally-awesome-hulk-2015-010-000Totally Awesome Hulk #10 di Greg Pak e Mahmud Asrar

Dopo un attesa di ben un mese(ad Agosto non è uscito)torna il Fichissimo Hulk, come è stato chiamato qua in Italia e a me fa rabbrividire sinceramente. Numero totalmente servo della continuity legata al crossover Civil War II,perché ricordiamoci che qualcuno dovrà pur osservarla almeno nei tie in, dato che nella miniserie principale è sconosciuta. Amadeus come Hulk è un personaggio divertente e molto calato nel contesto giovane che la Marvel ha cercato di creare nell’ultimo periodo, non mi dispiace, anzi, ben venga Cho/Hulk per altri anni, ma trovo ancora questionabile il suo inserimento nei Champions, infatti proprio questi 10 numeri mi hanno confermato come non sia Banner stesso ad essere un problema per i gruppi ma più che altro lo sia Hulk stesso. Non faccio mistero che Asrar mi piaccia come disegnatore(quando non gli fanno copiare Immonen) e vederlo su Hulk non mi è dispiaciuto, ma appunto vedendo lo stile del disegnatore e di quelli che lo hanno preceduto mi sono chiesto se questa serie avrà mai una identità artistica ben precisa,perché a mio parere è proprio quello che manca, e dico purtroppo.

Voto: 7

Precedente «
Successiva »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Podcast