December 17, 2018
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • [Recensione] Jojo Steel Ball Run #3 – La vera identità di Zeppeli

[Recensione] Jojo Steel Ball Run #3 – La vera identità di Zeppeli

  • di Manuel Ricci
  • 26 Giugno 2018
  • Comments Off
Jojo Steel Ball Run

Continua l’appuntamento mensile con l’opera omnia di Hirohiko ArakiLe Bizzarre Avventure di Jojo, con il terzo volume di Steel Ball Run, numero ricco di azione e rivelazioni sul passato del nostro amato Gyro Zeppeli.
Torniamo ad assistere allo scontro dei nostri eroi contro la famiglia Boom Boom, che darà del filo da torcere non solo a J.Lo e Johnny, ma avrà anche un faccia a faccia con Mountain Tim, uno dei favoriti alla vittoria finale, che scopriremo nascondere un potere al di fuori della norma.
Faremo la scoperta de “il palmo della mano del demonio” , un posto maledetto secondo gli indiani, che riesce a tirar fuori delle capacità latenti e sconosciute dagli esseri umani, che detto in parole povere, è il luogo che crea l’attivazione dello Stand. Mountain Tim spiega come è riuscito ad avere questi poteri, ma la famiglia Boom Boom non cede e attacca di nuovo, intrappolando verso morte certa i nostri protagonisti; è in quel momento che qualcosa di strano accade a Johnny, le sue unghie iniziano a vorticare in modo veloce emettendo forte vibrazioni. Siamo di fronte alla nascita di uno stand della famiglia Joestar.
Dopo aver concluso la battaglia, il maestro Araki ci porta indietro nel tempo, raccontandoci chi è veramente Gyro Zeppeli e qual è il vero motivo per cui partecipa alla Steel Ball Run.
Scoperta la vera identità della famiglia Zeppeli, faremo la conoscenza di Oyecomova, un altro pretendente alla vittoria della corsa, che in qualche modo è collegato al nostro caro Gyro e lo sta cercando per ucciderlo. Cosi ha inizio una battaglia spettacolare; vediamo finalmente la vera caratterizzazione degli scontri di ogni serie di Jojo : l’assurdità e quanto anche un piccolo potere può essere letale sotto molti punti di vista.In questo caso però il potere di Oyecomova non è per niente piccolo, dato che è una sorta di uomo-bomba, che qualunque cosa tocca esplode in seguito alla rimozione di alcune spolette.

Araki come sempre si dimostra eccezionale nella narrazione degli scontri, portando a livelli assurdi ogni tipo di potenziamento e facendo rimanere il lettore stupito quanto affascinato. I disegni anche se nelle scene di combattimento possono sembrare incasinati, sono perfettamente in linea con l’adrenalina e il mood della storia, portando non solo ad un ottimo aspetto grafico, ma anche coinvolgendo in tutto e per tutto il lettore.
Il volume, come tutta la serie di Jojo, è edito da Edizioni Star Comics per un prezzo di copertina di €7,00 con sovraccoperta.


Previous «
Next »