May 27, 2018
  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • instagram
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • [Recensione] Lo Stupefacente Wolf-Man 1 – La Maledizione della Luna Piena

[Recensione] Lo Stupefacente Wolf-Man 1 – La Maledizione della Luna Piena

  • da Nicolò Beretta
  • 17 agosto 2017
  • Comments Off

Quando si parla di universi fumettistici, il pensiero di ogni lettore di fumetti americani va immediatamente a fare riferimento agli eroi della Marvel Comics e della DC Comics, calati in un contesto corale di grandissima ampiezza. Dal canto suo, invece, la Image Comics non ha un proprio universo condiviso ben consolidato (facendo ovviamente eccezione per gli eventuali speciali e spin off) che colleghi tutte le loro storie. Invincible di Robert Kirkman però si può considerare un’eccezione, in quanto dopo aver delineato le linee guida della storia, alle vicende di Mark Grayson si sono accostate anche quelle di molti altri eroi, anche secondari, raccontate da altri autori che ne hanno svelato le origini.

lo stupefacente wolf-manUno di questi è proprio il nostro Stupefacente Wolfman, personaggio dal nome più che eloquente ma dal background tutt’altro che banale. Gary Hampton è un uomo d’affari di successo a cui sembra davvero non mancare nulla: un lavoro redditizio, una famiglia amorevole, una bella casa e una vita tranquilla. Il suo idillio termina una notte, quando, dopo un misterioso incidente, Gary comincia a sviluppare una vera e propria licantropia. Sconcertato da questa sua trasformazione, l’uomo accetta l’aiuto del misterioso Zacariah, un vampiro centenario che gli insegnerà a controllare i suoi nuovi poteri. Ma proprio quando Gary penserà di averne preso il pieno controllo, la sua vita sprofonderà in un baratro di disperazione, perdendo prima il lavoro e poi la famiglia.

A partire dal suo concept, l’irsuto alter ego di Gary Hampton si presenta come un eroe per niente convinto delle proprie azioni e del proprio ruolo; anzi, sarebbe forse più corretto definirlo come un’antieroe tragico, che prima deve allontanato non solo dalla sua famiglia ma anche dai suoi “colleghi” mascherati e persino dalla comunità di licantropi suoi simili. L’unico che sembra capirlo è il misterioso Zacariah, che però opera in maniera per nulla chiara e che nasconde ben più di qualche scheletro nell’armadio (se avete già seguito la serie sugli spillati di Invincible capirete a cosa mi sto riferendo…). Essendo un fumetto ideato da Robert Kirkman, lo stesso autore di The Walking Dead, non potevamo non aspettarci anche una sana dose di violenza e sangue in pieno stile Invincible, dal quale abbiamo imparato che le scazzottate più violente tra i super non finisco mai molto bene…

Jason Howard è il giovane disegnatore che ha permesso a questo progetto di nascere, a detta di Kirkman stesso, che con il suo stile molto cartoonesco ha convinto l’autore a dare vita a questo progetto. Ammetto di non essere totalmente convinto da questa scelta, anche se l’accostamento risulta nel complesso interessante e riserva diverse tavole di grande impatto.

lo stupefacente wolf-man

The Astounding Wolfman arrivò in Italia diversi anni fa per la prima volta, stampato da Magic Press, ma è ora grazie a Saldapress, che ha i diritti italiani per tutto l’universo a fumetti di Invincible, che il volume torna disponibile in fumetteria. La qualità è quella ottima a cui siamo stati abituati, un albo brossurato contenente i primi 7 spillati americani, a cui si aggiungono molte pagine di extra, con schizzi, copertine, concept art e interviste agli autori, venduto a 15,90 euro. In alternativa a questa edizione, vi suggeriamo di recuperare questa e tutte le altre side stories seguendo la serie in spillati mensili di Invincible.

Precedente «
Successiva »

Podcast