February 24, 2018
  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • instagram
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • Riverdale 1×11 – To Riverdale and Back Again – Recensione

Riverdale 1×11 – To Riverdale and Back Again – Recensione

  • da Luca Brindani
  • 30 aprile 2017
  • Comments Off

Dopo una puntata 10 abbastanza sotto tono, Riverdale riesce a riprendersi e inizia a collegare effettivamente tutti i puntini lasciati in sospeso durante la stagione per finalmente rivelare l’assassino di Jason(che arriverà nella prossima puntata).

In “To Riverdale and Back Again” assistiamo al ritorno di Mary Andrews(Molly Ringwald) e al confronto con il figlio , Archie e il marito , Fred , i quali non sembrano più di tanto scossi dal ritorno della donna, in quanto hanno problemi ben più gravi, ma questo inaspettato arrivo nella serie potrebbe cambiare le carte in tavola più avanti quindi vediamo.

Intanto Veronica ,Betty ed Alice tentano ancora di fare luce sul mistero della morte di Jason Blossom in modo da poter liberare Polly dagli obblighi verso la famiglia Blossom e Jughead inizia a riavvicinarsi al padre; Non solo però Jug dovrà vedersela con la figura paterna ma a quanto pare anche Ronnie e sua madre Hermione dovranno presto confrontarsi con Hiram Lodge che è ad un passo dalla scarcerazione e questo pone quindi imperativo scoprire la verità sull’omicidio del golden boy o ginger boy di Riverdale, insomma chi vorrebbe prendere in casa un assassino no?

Nemmeno in casa Blossom è tutto rose e fiori , perché la rossa più cattiva di Riverdale, Cheryl , sta finalmente iniziando a vedere dell’ulteriore marcio nella sua famiglia e non si sa se imbraccerà questo “sudiciume” oppure se come Jason troverà un qualche modo di allontanarsene o magari espiarlo in qualche modo proteggendo Polly, con cui sta sviluppando un certo rapporto.

La puntata ci consegna quindi degli interessanti momenti familiari e tipici topos delle serie TV , Teen Drama del nuovo millenio ma allo stesso tempo porta avanti incredibilmente bene e in modo composto la trama relativa al mistero dell’omicidio dell’amato figlio dei Blossom.

L’avvicinarsi di Archie a Veronica inoltre pone degli interessanti risvolti all’interno della puntata che portano a dinamiche interessanti interne alla gang di Archie e che pongono direttamente i loro personaggi in contrapposizione con quelli di Betty e Jughead.

Lo spettatore non è sorpreso tra i vari risvolti che ha la trama in questa puntata d’altronde fin ora lo show è sempre stato lineare e ha funzionato proprio grazie ai personaggi più che alla trama e ai suoi “plot twist” , personaggi che in questa puntata iniziano finalmente a mostrarsi nella loro forma più completa di gruppo e che consapevoli della tempesta che sta per investire la loro città vogliono fare qualcosa per cambiare ciò.

Quindi si, finalmente posso dire di aver curiosità per un finale che potrebbe rivelarsi meno “aspettato” di quello che pensavo, ma non canto ancora vittoria dato che mancano due puntate e 90 minuti non sono poi così tanti per riuscire a coniugare tutti gli elementi che hanno caratterizzato la serie fin ora in un finale non affrettato.

Precedente «
Successiva »

Podcast