May 23, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Serie TV
  • >
  • Saint Seiya: Knights of the Zodiac – Ecco perché Andromeda è donna nella serie animata di Netflix

Saint Seiya: Knights of the Zodiac – Ecco perché Andromeda è donna nella serie animata di Netflix

  • di Marco Travicelli Sciarra
  • 11 Dicembre 2018
  • Comments Off
Andromeda

Negli scorsi giorni Netflix ha rilasciato il primo trailer di Saint Seiya: Knights of the Zodiac, ovvero il remake animato dei Cavalieri dello Zodiaco. Da quel momento è subito saltato agli occhi dei fan più attenti un cambiamento alquanto importante su un personaggio.

Infatti, in questo adattamento, il Cavaliere di Bronzo Shun di Andromeda è un personaggio di sesso femminile. Ai fan adirati di tutto il mondo però ha prontamente risposto il produttore e head writer della serie Eugene Son, dichiarando quanto segue:

Per quanto riguarda il cambio di sesso di Shun di Andromeda me ne prendo ogni responsabilità.
Ma vi chiederete “Perché cambiare Andromeda?” Quando abbiamo iniziato a sviluppare questa serie animata, volevamo cambiare davvero molto poco. Il soggetto è ancora molto forte e amato. Molto di tutto quello che lo ha reso iconico ancora funziona dopo trent’anni. L’unica cosa che mi preoccupava era che tutti i Cavalieri di Bronzo sono degli uomini. Ora, la serie aveva si dei personaggi femminili forti e questo lo possiamo ben vedere nel gran numero di donne che sono appassionate del manga e della serie. Ma trent’anni fa era normale vedere un gruppo di ragazzi che combattevano per salvare il mondo senza ragazze intorno. Era un classico. Oggi però il mondo è cambiato. Ora è la norma vedere ragazzi e le ragazze lavorare fianco a fianco. Ci siamo abituati a vederlo.

Giusto o sbagliato che sia, il pubblico può interpretare la nostra scelta di proporre un gruppo di soli uomini come un tentativo di promuovere una visione maschilista. Forse trent’anni fa vedere delle donne che combattono l’una contro l’altra non era qualcosa di ipotizzabile. Ma oggi non è lo stesso. Ci sono molti personaggi femminili forti nel manga e nell’anime. Dovevamo prendere dei personaggi femminili già esistenti come Saori, Shunrei o Miho e dare loro dei poteri e farle diventare le nostre April O’Neil? Oppure dovevamo creare un personaggio femminile ex-novo e farlo diventare membro del team? Forse…ma non volevo creare un nuovo personaggio femminile che agli occhi del pubblico sarebbe sembrato una semplice aggiunta…Quindi abbiamo discusso di cambiare il sesso di Shun di Andromeda.

Tutti erano d’accordo sul fatto che fosse un personaggio eccezionale. Dunque abbiamo pensato di cambiare nella nostra versione l’originale Shun di Andromeda, dando vita a Shaun. Più lo sviluppavamo, più ne vedevamo l’enorme potenziale. Un grande personaggio con un grande look. L’idea alla base di Andromeda però non cambierà. Usa le catene per difendere se stessa e i suoi compagni, una cosa che ha appreso dal suo fratello iperprotettivo, che le ha anche insegnato a combattere. I fan più accaniti del manga sanno cosa succede al personaggio nel corso della storia. Come sarebbe tutto questo se Andromeda fosse una donna? Ho pensato che sarebbe stato interessante affrontarlo. So che questo è controverso, ma io non lo vedo come uno stravolgimento del personaggio. Lo Shun originale è ancora un grande personaggio, ma questa è semplicemente una diversa interpretazione.

Se pensate che sia strano o che non vi piaccia, lo posso capire. Anche alla Toei in molti mi hanno chiesto: “ma sei sicuro di questa cosa?”. I fan accaniti del personaggio lo amano molto. Ma spero che vorrete guardare lo stesso la serie quando sarà disponibile, così da farvi un’idea. So che molti di voi già odiano la serie. Lo capisco e apprezzo la vostra passione per Saint Seiya. Ma questo è ciò che faremo.

Ad ogni modo, questo è ciò a cui ho pensato quando ho proposto l’idea. Questo è il motivo per cui l’ho fatto. E penso che la nuova serie sarà molto interessante quando potremo approfondire questo cambiamento di Andromeda. Spero dunque che vedrete la serie quando verrà resa disponibile su Netflix nel corso del 2019. Ma ripeto, se non siete interessati, lo capisco completamente.

Le ragioni di Eugene Son sono più che chiare, ma anche quelle dei fan lo sono. Dunque cosa ne pensate? Darete comunque una possibilità a questa serie animata targata Netflix? Vi ricordiamo che la serie animata Saint Seiya: Knights of the Zodiac approderà sulla piattaforma di streaming nel corso del 2019.

Previous «
Next »