December 17, 2018
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • SPOILER – Dc reintrodurrà il “Demonic Batman”

SPOILER – Dc reintrodurrà il “Demonic Batman”

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER RELATIVI AL DC NUCLEAR WINTER SPECIAL STORY, ANCORA INEDITO IN ITALIA:

Nello speciale DC Nuclear Winter Special Story, uscito in questi giorni negli Stati Uniti, ha fatto il suo ritorno sulla scena una versione particolare di Batman, introdotta da Grant Morrison e Andy Kubert durante la celebre run dello scrittore scozzese sul Cavaliere Oscuro: si tratta ovviamente di Damian Wayne (soprannominato Batman 666), una versione alternativa di Batman potenziata da poteri demoniaci.

Damian, figlio di Bruce e di Talia al Ghul, è stato indicato come possibile successore del Cavaliere Oscuro in Batman #666. In un futuro oscuro in cui Bruce Wayne è morto durante la propria crociata, Damian ha sostituito il padre ed è diventato un Batman molto più pericoloso di chiunque altro abbia mai indossato il costume del protettore di Gotham.

Guidato da un codice morale molto meno rigido rispetto ai suoi successori, la versione del Crociato Incappucciato di Damian è brutale: il figlio di Bruce è infatti pronto a tutto pur di difendere Gotham, che si tratti di tagliare le gambe a qualcuno o disseminare di trappole la città che ha giurato di proteggere.

DC

Questa versione alternativa di Damian ha infatti stretto un patto col diavolo per avere un vantaggio sui propri nemici, diventando sostanzialmente immortale. Batman 666 è un uomo che vive in tempi oscuri, ed in tempi oscuri, per quanto si possa provare sinceramente a non uccidere nessuno, può capitare a volte di doverlo fare, e Damian, a differenza di tutti gli altri Batman, non si fa molti problemi a uccidere un nemico, qualora lo ritenesse necessario.

L’ultima apparizione del personaggio ci aveva lasciato col dubbio sulla sopravvivenza di Damian a seguito di una bomba nucleare, e lo speciale DC Nuclear Winter pare darci la risposta che attendevamo ormai da anni: nonostante Gotham sia stata decimata, l’eroe è sopravvissuto e vaga per un mondo innevato e devastato dall’esplosione atomica. In questo albo, una misteriosa figura sembra inseguire l’erede di Bruce Wayne.

Si scoprirà più avanti che il misterioso individuo altri non è che il nonno del ragazzo, Ra’s Al Ghul, anch’egli immortale, come ben noto ai lettori. L’antico rivale di Bruce sta inseguendo il nipote nella speranza che il ragazzo possa ucciderlo e liberarlo finalmente dal peso della vita, ma Damian si rifiuta di farlo.

DC

Il nipote spiega che uccidere il nonno sarebbe qualcosa che Damian potrebbe anche fare, ma che Batman non farebbe mai. Sembra quindi che il ragazzo sia finalmente diventato l’eroe che ha sempre voluto essere, e che abbia trovato la pace nella solitudine, abbandonando la rabbia che da sempre lo tormenta.

La storia ci mostra il “lieto fine” per un personaggio contraddittorio e potenzialmente malvagio come il nipote del Demone: Damian ed il nonno sono infatti reciprocamente l’unica famiglia rimasta ad entrambi, con il giovane erede che finalmente, solo e nel mezzo del nulla, è riuscito a diventare la brava persona che ha sempre cercato e sognato di essere. Risparmiando il nonno, ha finalmente dimostrato di poter diventare migliore.

Un finale che ci mostra un Batman 666 finalmente cresciuto, più riflessivo, e che quando pensa al padre, non pensa a Batman, ma pensa a Bruce Wayne.

Fonte: CBR

Previous «
Next »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *