March 22, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • Rivelata finalmente l’identità di Savitar in The Flash?

Rivelata finalmente l’identità di Savitar in The Flash?

  • di Luca Vania Tulumello
  • 27 Aprile 2017
  • Comments Off

La prima stagione di The Flash ha portato i fan al primo grande dubbio sull’identità di Harrison Wells e del Reverse-Flash, Eobard Thawne. Poi è venuto Jay Garrick, che si è rivelato essere il supervillain Zoom. Nella sua terza stagione, lo show The CW sembrava stare lontano dall’idea di un’ulteriore identità segreta del villain principal, ma ben presto anche Savitar, il cosiddetto “Dio della velocità” si è rivelato quello che ormai potremmo definire un classico cattivo alla CW nel momento della scoperta, da parte dei fan che Savitar fosse tutto meno che un Dio, in quanto indossa una spessa armatura che ne nasconde l’identità assolutamente mortale. Ancora una volta, dunque i fan si chiedono: chi è Savitar?

Possedendo una velocità praticamente non misurabile e sapendo cosa riserva il futuro per Barry ed i suoi amici, il villain ci è sicuramente familiare. Grant Gustin ha rassicurato gli appassionati che, mentre i precedenti cattivi sono stati accennati e dedotti da alcuni fan prima della grande rivelazione, i fan di Flash non indovineranno l’identità segreta di Savitar. Nonostante tutto, gli ultimi episodi ci permettono di indagare un po’ più a fondo e azzardare delle teorie!

“Jesse Quick. Sapevo che saresti venuta a cercarmi… Io so tutto ciò che è accaduto, l’ho già vissuto… Ho certi piani per te nel futuro.”

Cominciamo con i dettagli più recenti. Mentre Barry Allen cercava di risolvere la situazione in “Into the Speed Force“, Jesse Quick si trovò impaziente e non voleva stare in disparte mentre gli altri speedsters correvano dei pericoli. In un atto abbastanza sconsiderato, cominciò a tracciare Savitar da un frammento ricavato dalla sua armatura, portandosi in fine faccia a faccia con quest’ultimo. Jesse non era decisamente pronta per lo scontro, ma lo stesso non poteva essere detto per il villain… Sapeva che Jesse avrebbe fatto la mossa e dalle sue parole scopriamo che ha già dei “piani” per lei nel futuro. Come? Perché ha “già vissuto”.

Queste parole avranno certamente dato ragione a tutti coloro che credevano che Savitar venisse dal futuro, ma conoscere il passato è diverso da averlo vissuto. Il fatto che abbia vissuto quegli eventi infatti implica che Savitar fosse già in vita in quel periodo e che non provenga da un futuro eccessivamente lontano. Allo stesso tempo però non è da escludere totalmente l’idea che possa essere un personaggio proveniente dal futuro ma che vive nel presente per studiare gli eventi.

La risposta più semplice? Savitar ha vissuto questa storia come uno degli altri personaggi in essa prima che la sua vita lo condusse a diventare effettivamente Savitar, e alla sua prigione rimossa dal tempo e dallo spazio.

Un’altra teoria affascinante, che si collega alla prima è quella che ha a che fare con l’interrogatorio che il Team Flash fece a Savitar tramite il corpo di Julian. In quell’occasione il villain, dopo aver annunciato la sua profezia rispose così alla domanda di Barry che gli chiedeva chi fosse: “Sono il futuro, Flash.”. Questa frase per molti fan, non ché per il sottoscritto, ha designato il futuro Barry Allen come Savitar.

In oltre nell’Universo DC Comics è già affrontato un “Flash del futuro” nella sua versione NEW 52 molto simile per certi versi al Savitar della serie, Nel NEW 52 infatti un vecchio Barry Allen che si rende conto che le sue azioni in avanti e indietro nel tempo (decine più rispetto alla serie fin’ora) non sono state prive di conseguenze. Vent’anni nel futuro, Barry inizia a sentire che il tempo sta scomparendo, provocando la sua incapacità di salvare Wally West da un incidente stradale fatale. Riconoscendo di aver distrutto la Speed ​​Force in questo futuro, capisce che l’unico modo di agire è viaggiare indietro nel tempo e sigillare la frattura quando tutto è iniziato … e per farlo è disposto a guadagnare la potenza necessaria con qualsiasi mezzo necessario. Generalmente, ciò significa uccidere i suoi nemici.

L’ultimo indizio che potrebbe stravolgere le teorie sulla vera identità di Savitar… o mantenere le cose esattamente come erano è contenuto nell’ultimo episodio andato in onda, nel quale Savitar si rivela a Killer Frost. Incontrando Caitlin Snow nella forma del suo alter-ego, Killer Frost, Savitar le dice che era in attesa che lei arrivasse e che vuole il suo aiuto, in questa scena il villain sembra possedere tanta conoscenza del futuro. Per far sì poi che Killer Frost possa fidarsi di lui e aiutarlo Savitar si toglie l’armatura rivelando solo alla criminale e non al pubblico il suo vero volto.

E mentre il pubblico può vedere solo il suo stivale e la gamba, Killer Frost non ha più bisogno di ulteriori convincimenti, conosce l’uomo sotto la maschera abbastanza bene per sapere che la sua causa è quella da intraprendere. Secondo alcuni questo sarebbe un indizio schiacciante che dietro la maschera di Savitar si possa celare il marito morto di Caitlin, Ronnie Raymond (Robbie Amell). Questa teoria è certamente un po’ improbabile, viste le poche connessioni che il personaggio ha avuto con gli altri nel corso delle stagioni ma è comunque da tenere in considerazione il fatto che Ronnie può essere stato risucchiato nella Speed ​​Force e gettato indietro nel tempo per diventare il primo velocista.

Previous «
Next »