April 22, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal

Y: The Last Man – La serie TV perde i suoi showrunner

  • di Andrea Barone
  • 16 Aprile 2019
  • Comments Off
Y: The Last Man

Nelle scorse ore, erano circolate diverse voci su una presunta cancellazione dell’adattamento televisivo di Y: The Last Man, ad opera di FX: in queste ore è invece arrivata una notizia che parzialmente smentisce le voci precedenti.

Infatti, tramite il proprio account Twitter, Aïda Mashaka Croal ha confermato che lei e Michael Green non saranno più gli showrunner della serie, salutando tutte le persone con le quali hanno collaborato ed augurando loro il meglio nel proseguimento della produzione.

FX ha deciso di non continuare la nostra serie per come si stava evolvendo in questo momento. Vogliamo ringraziare tutti i talenti con i quali abbiamo collaborato, e auguriamo loro il meglio da questa serie, che sia un successo ma anche una serie che abbia qualcosa da dire, perché in tempi come i nostri è assolutamente importante dire quello che è giusto. Da fan di Y, è quello che ci auguriamo.

Basata sull’acclamato fumetto Y: The Last Man, di Brian K. Vaughan e Pia Guerra, edito da DC Vertigo nei primi anni 2000, la serie segue le vicende di Yorick Brown e della sua scimmietta Ampersand, entrambi in viaggio attraverso un mondo dove una malattia ha spazzato via ogni altro mammifero maschio sulla Terra.

Fino a poco tempo fa, lo sviluppo della serie procedeva senza intoppi: FX aveva ordinato l’episodio pilota e messo insieme un cast di ottimo livello, tra i quali spiccano Diane Lane, Imogen Poots, Lashana Lynch, Juliana Canfield, Marin Ireland, Amber Tamblyn, Timothy Hutton e Barry Keoghan nei panni di Yorick, il quale aveva anche postato una foto relativa alla serie.

L’improvviso cambio di direzione è stato spiegato da un portavoce di FX, il quale ha dichiarato che il progetto andrà avanti con lo stesso cast, adducendo “divergenze creative” come motivazione dell’uscita dal progetto dei due showrunner.

Quello che resta da capire è se la serie, che avrebbe dovuto debuttare nel 2020, subirà ritardi, e di quale entità.

Fonte: CBR

Previous «
Next »