Chernobyl – La Russia non ha apprezzato la decisione della HBO di produrre una serie sulla tragedia

0

Chernobyl, la miniserie in cinque parti della HBO sta colpendo molto positivamente sia pubblico che critica. La serie ha ora l’onore di essere lo show più votato su IMDb, dopo aver spodestato The Shawshank Redemption. Ha anche però delle critiche negative. Un pezzo del Newyorker afferma:  “la sua incapacità di descrivere accuratamente i rapporti di potere sovietici“. Sicuramente la critica più grande è stata mossa dal The Moscow Times che ha addirittura indetto una “mini-crociata” contro la serie. Ilya Shepelin del Times scrive:

Il fatto che un canale televisivo americano, non un russo, parli dei nostri eroi è una fonte di vergogna. Questa è una questione che i media al di fuori della Russia non possono capire. Questa è la vera ragione per cui c’è un problema con la serie Chernobyl della HBO.

In questo momento la NTV, canale televisivo russo ha in cantiere un progetto sempre su Chernobyl. Sarà diretto dal regista Alexei Muradov e si focalizzerà non sul seguito dell’esplosione ma su quello che la Shepelin chiama una: “teoria del complotto” che inserisce spie americane nella narrazione.

Della sua storia, Muradov dice:

Una teoria sostiene che gli americani si erano infiltrati nella centrale nucleare di Chernobyl e molti storici non negano che, il giorno dell’esplosione, un agente dei servizi segreti del nemico fosse presente alla stazione.

Gli eroi, quindi, non saranno gli scienziati, i soldati e i civili che hanno contribuito a prevenire un’ulteriore diffusione delle radiazioni,  piuttosto gli ufficiali del KGB che cercano di contrastare gli agenti della CIA.

Come osserva la Shepelin, la leadership della Russia raramente onora i sopravvissuti di Chernobyl:

Basta andare sul sito web del Cremlino per vedere quante volte il presidente Vladimir Putin menziona i sopravvissuti di Chernobyl, molti dei quali sono ancora vivi e soffrono di una varietà di malattie indotte dalle radiazioni. Gli unici riferimenti di Putin a tali eventi si verificano nei principali anniversari dell’incidente di Chernobyl. Li ha nominati l’ultima volta nel 2016, nel trentesimo anniversario del disastro e di nuovo nel 2011 nel 25 ° anniversario.

Fonte: AVClub