March 22, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • [Recensione] Devilman Grimoire #3 – nuovi e vecchi nemici per Devilman

[Recensione] Devilman Grimoire #3 – nuovi e vecchi nemici per Devilman

  • di Ravi Grossi
  • 31 Luglio 2018
  • Comments Off

Amon sembra godere di un attimo di pace dopo la sconfitta di Silen, ma molte cose stanno per cambiare in questo volume di Devilman Grimoire disegnato da Rui Takato.
Nel precedente volume abbiamo assistito al salvataggio di Tsubasa Rainuma, un’umana con poteri psichici, da tre scagnozzi del generale demoniaco Silen ad opera di Devilman. Grazie ai suoi poteri mentali la giovane ragazza appena salvata riesce a spacciarsi per la sorella minore di Miki. In realtà Tsubasa altri non è che l’umana il cui corpo è adatto ad ospitare Silen, così tra lei e Amon nasce un’alleanza tra per fermare il generale demonico.
Silen però decide di non aspettare che i due si organizzino e sferra per prima un attacco, facendo rapire Miki e usandola come ostaggio per poterla attirare in una trappola e uccidere Devilman. Mentre Amon e Tsubasa tentano di salvare Miki dai demoni, Silen riesce ad ottenere un corpo provvisorio in cui materializzarsi, il corpo è di diverse ragazze scomparse ed è tenuto insieme da una sua piuma. Ne segue uno scontro senza esclusione di colpi dove Devilman viene pesantemente ferito e umiliato, e Tsubasa viene rapita, ma Miki viene restituita sana e salva. La sera stessa  vediamo tramite un monologo interiore quali sono i veri pensieri di Amon e come sia genuinamente preoccupato per Miki. Parallelamente Silen in una forma fisica instabile  tenta di forzare una rottura nella mente di Tsubasa per poter possedere il suo corpo. Veniamo messi a conoscenza del passato di una giovanissima Tsubasa, figlia adottiva del professor Shizego Rainuma, il quale a seguito di ricerche sui poteri paranormali della giovane figlia finisce per evocare dei demoni e mette in moto, suo malgrado, buona parte degli eventi accaduti fin ora. Dopo aver recuperato dall’ultimo scontro Devilman con l’aiuto di Miki si scontra con i demoni seguaci di Silen e, durante lo scontro, riesce a penetrare nel laboratorio segreto di Shizego Rainuma e distruggere Silen, salvando il professore e Tsubasa. Ma questa vittoria è solo apparente, la sera stessa il demone Agwel, prendendo le sembianze di Akira Fudo, si introduce dove dormono Tsubasa e Shizego e uccide quest’ultimo davanti agli occhi increduli della figlia, causando una frattura nella sua psiche della ragazza che Silen prontamente sfrutta per prendere possesso del suo corpo. A questo punto Silen trama vendetta contro Amon e attende il momento giusto per poterlo uccidere nella maniera più dolorosa.
Nel terzo volume la vita di sembra tornata normale per Miki e Akira, e in un uscita ad un maid cafè Tsubasa si rivela a due sue collaboratrici, uniche sopravvissute dallo scontro contro Devilman, come Silen.
Intanto nuovi nemici fanno la loro comparsa Psychogenie e il Generale Spettrale Atrocius, il quale è deciso a punire Amon per aver spezzato antichi patti, essersi alleato con degli umani e uccidere demoni. Per questo motivo Psycogene si manifesta ad Amon e Miki per notificare loro la sentenza di morte emessa dal Senatus Diaboli. Anche Miki sarà coinvolta personalmente in questa faida in quanto persona che ha evocato Amon. In questo clima teso un altro personaggio entra in scena, Hikaru Tomoda, che sembra avere un conto in sospeso con Akira Fudo, anche se quest’ultimo non lo conosce. Lo scontro fra i due viene rimandato perché Hiraku vede Akira poco concentrato, per questo motivo avvicinerà Miki e la prenderà in ostaggio. Lo scontro con Akira rivela non poche sorprese e avrà una conclusione inattesa. Miki però inizia ad essere insoddisfatta di essere sempre la ragazza in percolo e di dover essere protetta da Amon, decide quindi di rimboccarsi le maniche e trovare un modo di non essere più un peso. Ma questa situazione viene sfruttata prontamente dai demoni: Insecter Medock e Satana delle Harpie che vogliono vendicare la morte di Silen, e decidono di controllare Miki come pedina, grazie ai poteri di controllo mentale del primo, per poter indebolire Amon prima di sferrargli il colpo di grazia. Quando il combattimento sta volgendo al peggio per Devilman un colpo di scena ribalta la situazione con interessanti sviluppi futuri per il personaggio di Miki.

Sembra che tutto si stia sistemando per il meglio quando i demoni, capeggiati dal Generale Spettrale Atrocius, scendono in campo contro Amon. La scuola viene isolata in una bolla di iperspazio del Generale Spettrale dentro a cui ci sono Miki con gli altri esseri umani assieme ai demoni che iniziano a compiere una carneficina. Quindi Devilman è costretto a battersi e uccidere Atrocius per poter liberare i compagni dalla prigione in cui sono relegati. Il volume si conclude nel vivo dell’azione, tra vari colpi di scena più o meno attesi, lasciando in sospeso la battaglia sui due fronti.
In questo volume vediamo un’evoluzione del personaggio di Amon, che inizia a provare una maggiore empatia per gli umani e allontanarsi dal lato mostruoso e inumano tipico dei demoni. Purtroppo gli altri personaggi non hanno ancora uno sviluppo vero e proprio risultando molto piatti e poco interessanti,anche se iniziano ad essere presenti delle basi su cui sarebbe possibile espandere le loro personalità, soprattutto per quanto riguarda Silen e Miki. Nei due volumi che ancora devono uscire, e che concludono questa breve serie, avremo un miglioramento sulla caratterizzazione dei principali personaggi. Anche i tratti sono migliorati rispetto al precedente volume, essendo più tondeggianti e armoniosi, pur rimandando agli stilemi grafici dell’opera originale.
In Italia Devilman Grimoire è edito da Edizioni Star Comics per il prezzo di copertina di 5,90 euro ed è disponibile dal 18 Luglio.


Previous «
Next »