September 20, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • Il sindaco di Rio de Janeiro bandisce La Crociata dei Bambini a causa del bacio tra Wiccan e Hukling

Il sindaco di Rio de Janeiro bandisce La Crociata dei Bambini a causa del bacio tra Wiccan e Hukling

  • di Luca Brindani
  • Settembre 7, 2019
  • Comments Off
La Crociata dei Bambini

Il sindaco di Rio de Janeiro, Marcello Crivella, ha imposto ad alcuni agenti della polizia di rimuovere qualsiasi titolo che potesse contenere contenuti pornografici e non adatti alla vendita durante la biennale del libro e, tra i vari titoli, è stato bandito anche un volume dedicato agli Young Avengers.

Young Avengers: La Crociata dei Bambini, è stato bandito a causa del un bacio omosessuale tra Wiccan e Hukling, due supereroi entrambi maschi legati da una relazione sentimentale da ormai diverso tempo.

A guidare l’operazione era l’agente Wolney Dias, che si è difeso argomentando di star portando avanti delle direttive dal municipio, il cui obbiettivo era solo quello di identificare e coprire possibili immagini che nascondessero materiale improprio, ossia con contenuti pornografici e disturbanti.

L’agente ha anche dichiarato che, nel caso l’editore non si adeguasse agli ordini del municipio, tutte le copie del suddetto titolo verrebbero sequestrate.

Il team comandato da Wolney Dias si è concentrato su tutti gli editori che si sapeva avrebbero presentato fumetti incentrati sulla comunità LGBTQA+, va però ricordato che in Brasile il bacio tra due persone dello stesso sesso non è considerabile pornografia.

La reazione all’azione di polizia è stata netta: Rafella Machado, editore di Editora Galera, ha condiviso gli articoli della costituzione sul diritto di espressione, la censura e la criminalizzazione dell’omofobia distribuendoli a tutti gli attendenti. I legali dell’editore hanno poi confermato come tutta l’azione fosse illegale e che gli editori avevano tutto il diritto di rifiutarsi di obbedire. Editora Galera pubblica storie per giovani adulti LGBTQIA+ dal 2014.

Tutti meritano di essere ascoltati e visti. Questi titoli hanno aiutato migliaia di giovani adulti a vedersi rappresentati e capiti. Viviamo in tempi bui, spaventosi. I movimenti di destra sono spaventati degli intellettuali e tentano di censurare tutto.

Su instagram, l’editore Todavia Livros, ha poi dichiarato:

Mi rifiuto di credere che esista un libro inappropriato.

Alla fine durante la giornata di Sabato, l’incaricato del panel LGBTQIA+ ha chiesto agli attendenti di venire vestiti da supereroi per combattere l’illegale censura del sindaco della città.

Fonte: CBR

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!