Lo scorso 1º gennaio ha debuttato su Netflix Caleidoscopio, serie con protagonista Giancarlo Esposito che si candida di diritto a diventare uno dei titoli più originali di questo 2023. Questo per la sua struttura non lineare della narrazione, che permette ad ogni spettatore un’esperienza personale e “unica” di visione.

La nuova serie antologica Caleidoscopio (precedentemente intitolata Jigsaw) si svolge nell’arco di 25 anni e segue una banda di ladri provetti nel loro tentativo di aprire un caveau apparentemente inviolabile per ottenere il più grande bottino della storia. Sotto l’occhio vigile della più potente squadra di sicurezza aziendale del mondo e delle forze dell’ordine, ogni episodio rivela una tessera di un elaborato puzzle di corruzione, avidità, vendetta, complotti, alleanze e tradimenti. In che modo la banda di ladri ha architettato il piano? Chi la farà franca? Di chi ci si può fidare?

Liberamente ispirata alla storia vera dei settanta miliardi di dollari in obbligazioni scomparsi nel centro di Manhattan durante l’uragano Sandy, Caleidoscopio è composta da otto episodi che vanno da 24 anni prima a 6 mesi dopo il colpo.

Quest’avvincente serie antologica crime adotta un approccio non lineare alla narrazione e costruisce intrighi e suspense in modo unico, offrendo agli abbonati Netflix esperienze di visione diverse. Gli spettatori potrebbero iniziare da determinati episodi (come gli episodi “Giallo” o “Verde”) e poi approfondire il proprio ordine di visione personale con altri episodi (“Blu” o “Viola” o “Arancione”, seguiti da “Rosso” o “Rosa”) fino all’epico finale della storia “Bianco” (il colpo).

Alla fine gli spettatori vedranno tutti gli episodi, ma l’ordine in cui li guarderanno influenzerà il loro punto di vista sulla storia, sui personaggi e sulle questioni in sospeso al centro della rapina. Partendo dall’episodio introduttivo intitolato “Nero” dalla durata di un minuto che introdurrà gli spettatori al meccanismo della serie, la serie è composta da 8 episodi, ogni uno associato ad un colore, che lo spettatore può vedere nell’ordine che più preferisce. Sebbene in totale esistono oltre 5.000 possibili sequenze, dunque non vi è un vero e proprio ordine di visione, vi consigliamo però di lasciare l’episodio “Bianco” per ultimo, poiché racconta com’è avvenuto il colpo.

Se non volete scegliere autonomamente come vedere la serie, nelle prossime pagine vi proponiamo alcuni ordini di visione tra cui scegliere.

Lascia un commento