Dear White People – Jeremy Tardy accusa Lionsgate di razzismo e lascia la serie

0
Dear White People
Dear White People

Jeremy Tardy non tornerà per la quarta e ultima stagione di Dear White People: l’attore ha annunciato l’abbandono alla serie accusando Lionsgate, che si occupa della produzione, di “praticare discriminazione razziale”.

L’attore ha comunicato la propria scelta tramite un lungo post sui social media, dichiarando che lo studio, in fase di contrattazione per il rinnovo, avrebbe rifiutato la sua richiesta affermando che “l’offerta iniziale è la migliore e definitiva”.

“Questa risposta mi ha davvero disturbato perché uno dei miei colleghi bianchi, da vero amico, mi ha rivelato come, nel suo caso, la produzione abbia accettato di negoziare l’offerta e giungere ad un compromesso. Abbiamo segnalato la questione a Lionsgate e la loro risposta è stata che il collega bianco è stato in grado di negoziare mentre io non ne sono stato capace. Indipendentemente dalla mia carriera e dalla mia esperienza.”

Per tutta risposta, insieme ad altri sei attori di Dear White People, si è deciso di rinunciare all’offerta di Lionsgate e di provare a discuterne come gruppo, al fine di ricevere un migliore trattamento d’insieme anziché come singoli.

“Tuttavia, i nostri tentativi di lavorare in gruppo sono stati resi vani da accordi presi singolarmente alle spalle del gruppo, in una totale assenza di trasparenza. Questa tattica ha portato alcuni singoli a stringere accordi prima di discuterne come gruppo.”

Tardy ha poi attaccato Netflix, che si occupa di distribuire Dear White People, e Lionsgate per le loro “vergognose pratiche di discriminazione e disuguaglianza razziale. Una vergogna doppia se si pensa che tutto questo sta succedendo dietro le quinte di uno show che si occupa proprio di discriminazione razziale. L’essenza dell’ipocrisia.”

Lionsgate ha invece liquidato la questione dichiarando che si tratta semplicemente di questioni contrattuali, e che la produzione è fiera di Dear White People, e che la produzione garantisce uguale trattamento indipendentemente da sesso, razza, genere o orientamento sessuale.

Netflix al momento non ha commentato.

Fonte: Enterntainment Weekly

Lascia un commento