October 15, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal

La Disney ha licenziato James Gunn in seguito ad alcuni tweet offensivi

  • di Nicolò Beretta
  • Luglio 20, 2018
  • Comments Off
james gunn

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: James Gunn, regista dei due film dei Guardiani della Galassia, sarebbe stato licenziato dalla Disney in seguito ad alcune sue dichiarazioni offensive su Twitter.
Stando a quanto pubblicato anche da Deadline, la Disney avrebbe interrotto i suoi rapporti con il regista in seguito alla scoperta di alcuni tweet espliciti ed abbastanza offensivi su argomenti come la pedofilia, lo stupro, l’11 Settembre e l’Olocausto. Argomenti che ovviamente su cui la Disney non ha voluto transigere. Questa è la dichiarazione pubblicata da Alan Horn, direttore dei Walt Disney Studios.

“La scoperta di alcune condotte e dichiarazioni offensive scoperte sul Twitter di James sono indifendibili e inconsistenti con i valori del nostro Studio, pertanto abbiamo proceduto con l’interruzione dei nostri rapporti lavorativi con lui”.

Gunn ha cercato di difendersi, sostenendo di essere sempre stato un provocatore fin dall’inizio della sua carriera, ma di essere comunque cambiato nel corso di questi anni e di aver smesso di fare battute di questo genere. Sta di fatto che questi scherzi e battute gli sono costate la direzione di Guardiani della Galassia vol 3, che ora rimane senza un regista.
Di seguito potete leggere una raccolta dei tweet incriminanti:

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!