Oats Studios Presenta Firebase – Secondo corto del volume 1

0

Vi avevamo già parlato del progetto degli Oats Studios di Neill Blomkamp e anche nel dettaglio del primo cortometraggio, Rakka con Sigourney Weaver protagonista in un articolo.

Oats Studios Presenta Rakka – Primo corto del Volume 1

Il secondo corto, Firebase, si discosta però totalmente dal genere del primo, passiamo infatti da un cortometraggio su un mondo apocalittico post invasione alieno ad una pellicola sci fi che è l’unione di Predator come immaginario e di tanti war film sul Vietnam come Platoon o Full Metal Jacket. 

Questo secondo corto ci mostra come lo studio di Blomkamp stia sperimentando su vari generi, non rimanendo fermi ad un solo stile, se Rakka era molto più sporco e meno chiaro nelle scene d’azione, questo Firebase invece è dinamico, veloce, gli scontri sono ben girati e contiene tantissime esplosioni che non risultano assolutamente mal fatte al pc o posticce, viene quasi da pensare che Rakka fosse intenzionalmente un giocattolone. 

Firebase dunque non si concentra su una umanità allo sbando, ma sull’America guerrafondaia che ha mandato i suoi soldati in Vietnam a morire senza sapere cosa li aspettava e in questo corto non ci sono solo i vietcong ma qualcosa di molto più oscuro che si nasconde sotto pelle e ti agguanta quando meno te lo aspetti. Il film non lesina neanche sulle scene gore, si passa da squartamenti a uomini bruciati o ancora soldati in mezzo alle lamiere , ma in questo corto non trova spazio solo la guerra e l’horror ma anche un presagio dal futuro, a quanto pare siamo di fronte ad un momento cruciale in una guerra fredda molto diversa con esiti del tutto imprevisti e che prevede una marcia Russa su Washington DC, molto incasinato dite? E non è niente rispetto a quello che sembrerebbe aspettarci col prossimo corto, Zygote.

Purtroppo il corto non è perfetto, la regia di Blomkamp non riesce quindi a coprire tutti gli evidenti buchi dovuti al budget, che proprio verso la fine sembra esaurirsi inesorabilmente quando si arriva alla paventata guerra tra Russia e USA, impressionante come lavoro per uno studio indipendente ma ha comunque dei dettagli da rivedere, ma chissà magari presto potremmo vederlo ampliato. 

Oats Studios Volume 1: Zygote debutterrà il 12 Luglio e dopo di che ci aspetterà un quarto corto prima che il Volume 1 sia concluso e che gli studios inizino a tirare i conti, noi personalmente speriamo di poter vedere almeno un Volume 2 se non alcuni di questi corti adattati per il grande schermo.