Presentato in anteprima ad Alice Nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, Petite Maman è il nuovo film di Céline Sciamma, regista francese conosciuta in tutto il mondo per aver diretto “Ritratto di una giovane in fiamme”, “Tomboy”, “Diamante Nero”. Dopo esser stato presentato con enorme successo al Festival di Berlino 2021, arriva ad Alice Nella Città prima di esser distribuito in Italia da Teodora e MUBI a partire dal 21 ottobre.

Il film ha per protagonista Nelly (Joséphine Sanz), una bambina di otto anni, che dopo la morte della nonna passa qualche giorno nella casa d’infanzia di sua madre Marion (Gabrielle Sanz). Mentre sta giocando, si dirige verso il bosco dove incontra un’altra bambina intenta a costruire una capanna con dei legnetti. Misteriosamente anche questa bambina si chiama Marion…

Più che un vero film, Petite Maman è una fiaba dolce e commovente sull’infanzia, sull’amore materno e sulla crescita, intriso di quel semplice ed efficace realismo magico che non potrà non abbracciare e coccolare lo spettatore. Sciamma è ormai sinonimo di qualità e dopo aver incantato il mondo con quello che forse è il suo capolavoro Ritratto di una giovane in fiamme, torna dietro la macchina da presa per raccontare una storia completamente diversa dove non mancano le sue caratteristiche stilistiche fondamentali.

Dalla durata di poco più di un’ora Petite Maman mette in scena una storia semplicissima e dalla realizzazione davvero incredibile, intrisa di una forza poetica come non se ne vedevano da un po’. La regia di Sciamma ancora una volta si fa delicata ed evocativa, mettendo in risalto non solo l’atmosfera e l’ambientazione che circonda i personaggi, ma essi stessi prima di tutto. Completamente basato sulle interpretazioni straordinarie delle due sorelline Sanz, oltre ad essere un originale racconto di formazione è un piccolo spaccato della vita della stessa regista che ha deciso di ambientare il suo nuovo film proprio nel paesino in cui è cresciuta, caratterizzato da quella fitta vegetazione, quelle foglie al suolo e quell’aura magica che incanta e permea ogni immagine.

Pur raccontando una storia dai risvolti quasi fantastici, la pellicola non eccede mai in virtuosismi, anzi resta per tutto il tempo pacata e silenziosa dove i pochi dialoghi sono quasi interamente affidati alle due protagoniste. A colpire oltre alla bellezza delle immagini c’è una cromatura delle scene e una fotografia che rendono il tutto un caldo abbraccio, trasformando la pellicola in un vero e proprio “comfort movie” al quale abbandonarsi.

Petite Maman è l’ennesima prova della maestria di Céline Sciamma, regista francese amata e apprezzata in tutto il mondo. Intriso di magia, poesia e calore, il film è un abbraccio delicato e soave, perfetto da godersi in qualsiasi momento. Retto dalle splendide interpretazioni delle due giovanissimi interpreti è caratterizzato da un’atmsfera sospesa e sognante, complici anche l’ottima messa in scena e la fotografia calda e luminosa. Un film perfetto per trasformarsi in un vero e proprio “comfort movie”.


Petite Maman è un film di Céline Sciamma. Arriva in Italia distribuito da Teodora e poi su MUBI a partire dal 21 ottobre 2021. Ecco il trailer del film:

Lascia un commento