September 16, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • [Recensione] Champions #1 – Perché il mondo ha ancora bisogno di eroi!

[Recensione] Champions #1 – Perché il mondo ha ancora bisogno di eroi!

  • di Luca Vania Tulumello
  • Giugno 8, 2017
  • Comments Off

Panini Comics fa atterrare in Italia la nuovissima squadra dei Champions di casa Marvel e questa è la nostra recensione del primo numero, uscito nel nostro paese questa settimana.

Le Seconda Guerra Civile dei supereroi, che ha  nuovamente messo i più grandi esponenti del Marvel Universe gli uni contro gli altri, è da poco terminata e quali conseguenze ha avuto sulla comunità supereroistica? Poche a dire la verità, e certamente meno evidenti e meno importanti rispetto a quelle causate nel 2007 dalla prima storica Civil War della Marvel, ma qualcosa è cambiato anche questa volta.

Eroi giovani e carichi di entusiasmo come Miles “Spider-Man” Morales, Khamala “Miss Marvel” Khan e Sam “Nova” Alexander sono stati profondamente scossi dalla Guerra Civile e hanno maturato in loro l’idea che qualcosa nella comunità supereroistica non stesse funzionando a dovere. Gli eroi più maturi sembrano infatti aver perso di vista il vero obbiettivo per il quale vestono quelle tute e per il quale sono impegnati notte e giorno contro i più svariati e pericolosi nemici. Le persone soffrono, il mondo intero soffre e la causa, spesso e volentieri, quantomeno nel Marvel Universe, sono anche i supereroi stessi. La gente ha perso fiducia in quelle “divise” e vede chi tenta di proteggerli come una minaccia alla loro incolumità o più semplicemente alla loro quotidianità. È quì che comincia Champions #1!

Khamala si rende conto che il compito di riportare fiducia nelle persone e ricordare al mondo il motivo per il quale esistono gli eroi spetta a lei e ai suoi amici. Un gruppo di giovani eroi con poca esperienza ma con tanta voglia di fare del bene!

Mark Waid scrive un primo numero di introduzione ai personaggi, presentando gli eroi e ponendo le basi per una solida identità di gruppo nei Campioni. Il fumetto e l’autore hanno il loro più grande pregio nella forza comunicativa che dallo scrittore si riflette nelle pagine. Champions parla ad un pubblico giovane con un linguaggio giovane e intelligente. Waid non evita di parlare ai vecchi fan, semplicemente capisce che essendo giovani gli eroi in questione è doveroso un linguaggio, in termini mediatici più che strettamente letterari s’intende, che si rivolga ad un pubblico giovane o che comunque riesca a stare al passo con i tempi, per evitare di diventare come quei vecchi eroi dai quali i Campioni vogliono prendere le distanze tanto dal punto di vista ideologico quanto da quello pratico.

Per quanto riguarda il comparto grafico invece Humberto Ramos si dimostra la scelta migliore che Marvel potesse fare. Il suo stile si lega alla perfezione con la storia scritta da Waid, lo storytelling, come sempre quando si parla di questo autore, risulta solito e molto dinamico. Uno stile fresco anche se non recentissimo il suo, sempre in grado di poter esprimere al meglio l’energia e l’entusiasmo che queste pagine devono poter offrire a che le legge. Di certo lo stile perfetto per una testata che si rivolge ad un pubblico di teenagers come Champions.

Champions #1 esce in Italia l’8 Giugno 2017 in formato regular (al prezzo lancio di 1 Euro) e in formato Jumbo (al prezzo di 5 Euro, con 14 pagine extra e con copertina Variant).

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!