October 18, 2018
  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • instagram
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • [Recensione] Southern Bastards Volume 4: A Denti Stretti di Jason Aaron e Jason Latour
sothern bastards

[Recensione] Southern Bastards Volume 4: A Denti Stretti di Jason Aaron e Jason Latour

  • da Alberto Tollini
  • 4 agosto 2018
  • Comments Off

Finalmente, dopo una lunghissima attesa, Panini Comics porta in libreria e fumetteria il quarto volume di Southern Bastards dal titolo “A Denti Stretti”, volume cartonato della collana Panini Comics 100% HDcontenente i numeri 15-20 della serie Image Comics del duo Aaron e Latour, vincitrice dell’Eisner Awards nel 2017.

Coach Boss ha perso. La sconfitta contro i rivali Wetumpka Warriors è costata la fiducia e il rispetto che gli abitanti di Craw County avevano nei confronti dell’allenatore dei Running Rebs; lo stesso Coach risulta scosso dall’accaduto, ma non può e non deve lasciare che la morte di Big e questa sconfitta paralizzino la sua squadra, dato che la stagione è ancora lunga.

Mentre lo sceriffo Hardy cerca di sfuggire ai fantasmi di un glorioso passato, Roberta Tubb, arrivata in città durante l’Homecoming, continua a scavare sulla morte del padre, andando sempre più a fondo nella natura meschina e violenta degli abitanti di Craw County. Le certezze di Coach Boss vengono però a mancare quando i Running Rebs subiscono la seconda sconfitta consecutiva ed è alle porte la sfida contro i Locust Fork Superbolt, una delle squadre più in forma del campionato. Per tornare a vincere Euless Coach Boss è disposto a tutto, anche a calpestare i sacri valori del football.

Brutale e implacabile, non ci sono altri aggettivi per descrivere Southern Bastards. Numero dopo numero, Jason Aaron trascina i lettori negli stati del Sud degli Stati Uniti e grazie ad una narrazione dal ritmo serrato e dai dialoghi cattivi e graffianti, siamo in grado di respirare l’aria di Craw County fatta di sangue, football e pollo fritto. Con questo quarto volume, Aaron conferma ancora una volta come Euless Coach Boss sia il vero e proprio protagonista della serie, mostrando, forse per la prima volta, l’allenatore dei Running Rebs messo alle strette e in balia degli eventi. L’insicurezza e la perdita di fiducia si manifestano nella totale mancanza di lucidità nelle azioni di Coach Boss, mostrando in puro stile Southern Bastards la fragilità di un uomo disposto a tutto per riconquistare quanto ottenuto in anni di sofferenze, anche a venire meno ai propri principi. Come già su Scalped, Jason Aaron dimostra la sua abilità di storyteller, riuscendo con una semplicità disarmante far confluire diverse storylines in un unico intenso show-off finale che apre a nuovi interessanti sviluppi nelle vicende dei Bastardi di Craw County.

Le matite di Jason Latour sono come sempre all’altezza delle aspettative. Il suo stile grezzo e ruvido, a tratti veloce e nervoso, è il marchio di fabbrica della serie, esaltandosi particolarmente nell’espressività dei volti dei personaggi, capaci di catturare lo sguardo del lettore. In più il taglio cinematografico dello storytelling rende ancor più fluida ed immersiva la lettura, il tutto impreziosito da una palette di colori rossa e cupa, che grazie alle abili alternanze di saturazione riesce a trasmettere il senso opprimente e sudicio della cittadina di Craw County. Come già successo in precedenza, Latour si cimenta nuovamente nella scrittura del numero 18, focalizzandosi su Roberta e riuscendo egregiamente ad alternare la narrazione con sequenze legate al suo passato e al rapporto con Earl Tubb, fornendo una maggiore profondità al personaggio che sicuramente avrà un ruolo maggiore nel prossimo futuro. A Latour si affiancano le matite di Chris Brunner che, seppur a tratti legnose, riescono a cogliere l’essenza di Southern Bastards e a non stonare nel quadro complessivo dell’opera.

“A Denti Stretti” è un volume dalle molteplici anime: la natura adrenalinica tipica della serie si lega perfettamente a momenti più riflessivi, dove Aaron (e in parte anche Latour) ha la possibilità di mostrare sfaccettature inedite dei suoi protagonisti, senza però smorzare il ritmo della narrazione. L’elemento principale di questo volume risulta però essere il suo carattere di transizione, grazie al quale Aaron chiude alcune storyline preparando il terreno per nuovi e interessanti sviluppi per il futuro di Southern Bastards.


Southern Bastards Volume 4: A Denti Stretti

Southern Bastards è una serie brutale capace numero dopo numero di trascinarci sempre di più nel suo inferno fatto di sangue e football. Complice uno stato di grazia spaventoso del duo Aaron-Latour, “A Denti Stretti” si presenta come un volume adrenalinico, ricco di colpi di scena e con un finale intenso, dal sapore di un nuovo inizio per la serie dei due Jason.
8.5
Implacabile
Precedente «
Successiva »