October 23, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal

[Spoiler] Un grande villain ritorna in Flash #19

  • di Luca Vania Tulumello
  • Marzo 25, 2017
  • Comments Off

SPOILER ALERT: Questo articolo contiene spoiler da The Flash #19 e Action Comics #976.

Questa settimana negli Stati Uniti l’operazione Rebirth ha effettivamente cominciato a svelarsi un po’ di più grazie alla conclusione del primo arco narrativo di Action Comics nel numero 976Flash #19 di Joshua Williamson, Jesus Merino e Carmine Di Giandomenico, che reintroduce uno dei più grandi nemici di Barry Allen!

Eobard Thawne è tornato, ma non è la grande novità – lui è stato già visto nelle cover del cross over tra Batman e Flash, The Button, la grande novità è che è tornato … e si ricorda di Flashpoint!

 

Un breve recap di quello che è successo in Superman può far comodo per comprendere al meglio il ritorno dell’Anti-Flash.

Il Superman e la Lois Lane pre Flashpoint sono sopravvissuti al NEW 52 grazie alle macchinazioni di Telos, il villain di Convergence, che ha “collezionato” la loro versione di Metropolis in un Universo tasca. Il loro figlio, Jon, è nato durante quel periodo. In seguito, sono stati esiliati nel New 52, dove avevano vissuto un’esistenza pacifica fino alla morte del Superman di quell’Universo.

Nel frattempo, durante il Rebirth, Mr. Oz(Ozymandias?) ha detto a Supes che lui e la sua famiglia non sono proprio quello che pensano di essere, e nell’arco narrativo “Superman Reborn”, si apprende che alla creazione del New 52, Superman è stato “diviso in due” – la versione pre-Flashpoint e la versione New 52. Con l’aiuto di giovane Jon, le metà ora si sono unite e l’universo comincia a riscrivere se stesso per ricreare una storia comune.

Mentre tutto questo sta accadendo in Superman, una sferzata di energia libera Zoom dalla sua prigione all’interno di Iron Heights in Flash #19 – ma non è lo zoom siamo stati abituati a vedere nel New 52. Thawne appare infatti nel suo classico costume giallo e rosso.

“Rinascita” sta entrando in una nuova fase, questo è chiaro. Con “Superman Reborn” e con l’imminente crossover tra Batman e Flash si entrerà nel vivo del mistero sul manipolatore della realtà (probabilmente il Dr. Manhattan di Watchmen). Con l’evento estivo Dark Days appena annunciato quì, grandi cose ci aspettano nel Rebirth e considerando il ritorno di Zoom in quest’ottica, insieme alle rivelazioni di Superman Reborn possiamo davvero scoprire degli indizi interessanti sulla direzione che il DC Universe potrebbe prendere, in particolare per quanto riguarda la Flash family.

Il concetto di integrare i personaggi pre-Flashpoint e New 52 insieme solleva alcune questioni interessanti. In primo luogo, che cosa significa questo per i personaggi che non hanno un doppelgänger nell’uno o nell’altro mondo? Il ritorno del Professor Zoom è stato possibile solo perché c’era una versione di lui nel New 52, o c’è qualche altro meccanismo attraverso il quale gli eroi dimenticati possono tornare? Questo ha rilevanza diretta per la famiglia di velocisti di Barry, naturalmente. Nonostante l’epico ritorno di Wally West, all’appello mancano ancora dei membri chiave della Family tra cui Bart Allen, nipote di Barry dal futuro e velocista anch’esso sotto i nomi di Impulse, Kid Flash e addirittura Flash. Anche di Jesse Quick si sente la mancanza, la velocista figlia di Johnny Quick era uno dei comprimari più amati del velocista scarlatto prima del New 52 e il suo ritorno farebbe certamente piacere a molti. In oltre sappiamo già del possibile ritorno di Jay Garrick grazie alla cover di Flash #22 e quest’elemento ci spiazza e ci esalta allo stesso tempo.

Ricordate che dietro tutto ciò si cela qualcuno (Molto probabilmente il Dr. Manhattan e Adrian Veidt) e questo qualcuno ha evidentemente dei piani per Zoom, Wally e tutti gli altri personaggi già tornati e quelli che torneranno.

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!