August 24, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Pop Vault
  • >
  • Donald Trump attacca il mondo di Hollywood: “Sono razzisti”

Donald Trump attacca il mondo di Hollywood: “Sono razzisti”

  • di Andrea Barone
  • 11 Agosto 2019
  • Comments Off
Donald Trump

Il clima politico statunitense, in questi giorni, è sicuramente caldo, e nelle scorse ore le dichiarazioni del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, hanno aumentato la temperatura di parecchio.

Nei giorni scorsi, infatti, molte star del mondo dello spettacolo hanno colto l’occasione per associare gli atteggiamenti e le politiche del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, alle recenti sparatorie, accusandolo di fomentare odio e intolleranza.  Accuse che, ovviamente, il Presidente non ha assolutamente accettato, accusando inizialmente i videogiochi e, non contento, attaccando Hollywood, ambiente storicamente poco vicino alle posizioni dell’attuale inquilino della Casa Bianca.

Nel corso di un incontro con la stampa sul prato della Casa Bianca, Trump ha smentito ancora una volta qualsiasi possibile connessione tra gli atti di violenza che hanno scosso il Paese e la sua azione di governo, dichiarando invece:

Hollywood è razzista. Quello che stanno facendo, con il tipo di film che stanno proiettando, è in realtà molto pericoloso per il Paese. Quello che Hollywood sta facendo è un tremendo disservizio per il nostro Paese.

Poche ore dopo, Donald Trump ha ribadito il concetto via social:

La Hollywood Liberal è razzista al massimo livello, e con grande rabbia ed odio! Amano definirsi “elite”, ma non lo sono. Infatti, le persone contro cui si oppongono con tanta forza sono spesso l’elite. Il film in uscita è fatto per aizzare e creare caos. Sono loro a creare violenza e poi ad incolpare gli altri. Sono i veri razzisti e fanno del male alla nostra nazione!

Donald Trump non ha citato esplicitamente un film, ma molti cronisti hanno associato le sue parole a The Hunt, thriller di Craig Zobel in arrivo nelle sale statunitensi il prossimo 27 settembre e arriverà in quelle italiane dal 10 ottobre, la cui distribuzione è stata cancellata in queste ore da parte di Universal e Blumhouse.

Fonte: Deadline

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!