Stan Lee, il suo sangue è stato rubato per firmare dei fumetti Marvel

0

Le accuse sono emerse all’inizio di questa settimana quando uno degli ex soci in affari di Stan Lee ha rubato fiale del sangue della leggenda dei fumetti, con l’intenzione di usarlo come inchiostro.

TMZ, che riporta regolarmente notizie su Lee, sostiene che i fumetti di Black Panther che sono stati venduti alla Marvel’s Avengers S.T.A.T.I.O.N. a Treasure Island Las Vegas con certificati che attestano la loro autenticità e “Firmati a mano da STAN LEE usando il Solvent DNA Ink di Stan Lee.” sono venduti, come anche confermato dal punto vendita, con la firma di Lee in inchiostro blu a $ 250, mentre quelle in oro vanno per $ 500.
L’ex socio d’affari, in Ottobre, avrebbe presentato ad un’infermiera un documento falso che gli ha dato l’autorità di ordinare un campione di sangue. Secondo quanto riferito, l’infermiera ha obbligato e ha estratto “parecchie fiale” di sangue da Lee – abbastanza da fargli capogiri. Lo stesso socio è anche accusato di aver rubato $ 300.000 dal conto bancario di Lee, e utilizzando $ 850.000 del suo denaro per comprare un condominio.
La serie di eventi, combinata con accuse di cattiva condotta sessuale che l’avvocato di Lee ha liquidato come parte di un piano di estorsione, ha portato molti dei suoi fan e colleghi a esprimere preoccupazione per il suo benessere. Lee ha anche avuto un problema di salute a febbraio, e in seguito ha annullato un’apparizione ad un programma a causa di polmonite.

Joan Lee, sua moglie di 70 anni, è deceduta a dicembre all’età di 93 anni.