Secondo Michael Patcher, Sony dovrebbe acquisire WB Games

0
Sony

Il mese scorso Microsoft ha annunciato l’acquisizione di Zenimax Media, casa madre di Bethesda Softworks, uno più importanti sviluppatori di videogiochi a livello mondiale, per una cifra vicina a 7,5 miliardi di dollari. Da quando è stata diffusa la notizia, molti si sono chiesti: come risponderà Sony? In altre parole: Sony farà delle acquisizioni simili per PlayStation? E in tal caso, quale colosso potrebbero assimilare? KonamiSega? Square EnixCapcomEAUbisoft? Pare molto remota la possibilità per la Sony di far sua uno di queste grandi aziende di produzione di videogames, per l’elevato costo che comporterebbe un’operazione simile, al di fuori della portata della multinazionale di Tokyo. Tuttavia, una società che potrebbero probabilmente permettersi è la WB Games.

All’inizio di quest’anno ci sono state segnalazioni secondo cui la compagnia telefonica statunitense AT&T stava cercando di ‘scaricare’ WB Games per far fronte ai propri debiti. Tuttavia, a partire dal 1 ° settembre di quest’anno, WB Games non è più in vendita perché considerata una risorsa troppo preziosa per AT&T.

Detto questo, l’analista di settore Michael Pachter, ha parlato al canale YouTube, Gaming Bolt e ritiene che la Sony sia in una buona posizione per poter pensare all’acquisizione eventuale della Warner Bros. Interactive. “Le loro acquisizioni sono state minori, come Insomniac, e quelli sono i tipi di acquisizioni che mi sarei aspettato – ha detto Pachter – Penso che Sony sia in una buona posizione per acquistare gli asset della Warner Bros. Interactive se dovessero essere nuovamente messi in vendita. Sempre che AT&T scelga di venderli e come. Se vogliono solo concedere in licenza il loro IP, probabilmente non accetteranno accordi di esclusività, perché non vorranno i giochi limitati a una sola piattaforma, ma se vendono i diritti su Batman Mortal Kombat, penso che Sony diventerebbe abbastanza forte. Lo hanno già fatto con Spider-Man, quindi sappiamo che sarebbero interessati a qualcosa del genere. Non avevo davvero considerato questo scenario, dal momento che avevamo sentito che WB era fuori discussione, ma ora che Bethesda è stata appena acquistata per 7,5 miliardi di dollari, bisogna credere che AT&T stia pensando, ‘potremmo ottenere 7 miliardi di dollari?

Pachter solleva un buon punto. Per prima cosa, tutti sono in vendita. Tutti sono disponibili a vendere per il giusto prezzo. Il fatto che l’affare ‘Bethesda‘ sia stato assolutamente enorme, farà pensare a molte aziende di dimensioni simili se possono incassare in modo simile. La domanda è: Sony potrebbe permettersi un simile accordo? Sony è un’azienda enorme, ma non è neanche lontanamente Microsoft. Sony avrebbe potuto acquistare Bethesda, ma sarebbe stato incredibilmente rischioso. Per Microsoft, è ancora un investimento rischioso a causa di quanti soldi sono coinvolti, ma Microsoft può far fronte alle perdite se il rischio non ripaga in un modo in cui Sony non può.

Mentre WB Games potrebbe non essere più in vendita, è ovvio che AT&T prenderebbe in considerazione un’offerta se l’offerta fosse abbastanza alta. Naturalmente, la domanda allora è: quanto potrebbe essere alta questa ipotetica offerta? Sfortunatamente, per tutti i potenziali futuri pretendenti, questo nuovo accordo Bethesda ha solo aumentato i costi.

Proseguendo nell’intervista, a Pachter è stato anche chiesto se PlayStation potesse permettersi l’IP di Konami – Metal Gear Solid , Castlevania , Silent Hill , Contra , Bomberman , PES , ecc. – e se sarebbe una mossa scaltra da parte di Sony. Su questo, Pachter ha sottolineato che probabilmente il più prezioso di questa IP, Metal Gear Solid , non vale nulla senza Kojima, che PlayStation non ha vincolato. Nella stessa dichiarazione, Pachter pesa anche sugli accordi di terze parti di PlayStation, come quello che vedrà il rilascio di Final Fantasy 16 come esclusiva per PS5. Per questo, Pachter suggerisce che questi tipi di accordi non sarebbero affari importanti paragonabili a quello fatto da Microsoft.

Beh, Metal Gear senza Kojima potrebbe non valere molto, e Final Fantasy , quando è uscito l’ultimo? 2016? – ha detto l’analista – Non sono sicuro che a qualcuno importi davvero, penso che stiamo parlando solo di un paio di milioni di unità, non è un venditore di sistemi. Probabilmente è in Giappone, ma i giapponesi non comprano Xbox, quindi Sony non deve davvero preoccuparsi lì, soprattutto perché tutti quei giochi giapponesi saranno comunque su PlayStation, quindi Sony non rischia di perdere quei titoli. Non credo che queste risorse valgano molto “.

Fonte: comic book

Lascia un commento