Steven Spielberg firma un accordo con Netflix per la produzione di diversi film all’anno

0
Netflix Steven spielberg

La nota casa di produzione Amblin Partners e Netflix hanno stretto un accordo; la prima, con a capo il pluripremiato Steven Spielberg, produrrà infatti lungometraggi per la piattaforma streaming ogni anno. Questo darà modo a Netflix di collaborare con uno dei più leggendari registi nel business cinematografico in un periodo in cui la concorrenza tra piattaforme streaming si fa sempre più accesa.

Questa sorprendente mossa può essere vista come uno dei rimarchevoli cambiamenti avvenuti ultimamente a Hollywood; anche perché Spielberg venne visto scettico in precedenza nei confronti di Netflix. Nel 2019, per esempio, il direttore avrebbe invitato la Academy of Motion Pictures Arts and Sciences a escludere le uscite di film in streaming dall’essere in gara per gli Oscar. Alcune fonti vicine al regista, in ogni caso, negano quanto appena scritto. Il regista chiarì successivamente la sua posizione al New York Times, affermando di non aver mai cercato di impedire la vittoria della statuetta a Netflix. Egli ribadì inoltre il suo supporto per il servizio streaming. Disse: “Voglio che la gente sia intrattenuta in qualunque forma le garbi. Grande schermo, piccolo schermo, ma ciò che conta per me è una grande storia, la quale tutti dovrebbero avere la possibilità di conoscere.“

La Amblin Partners ha poi continuato a mantenere uffici nella Universal, con cui la società di Steven Spielberg ha già un accordo. Secondo questo, la Amblin deve produrre almeno due film all’anno. E’ possibile inoltre che Spielberg possa dirigerne alcuni. Netflix dovrà trovare finanziamenti per qualcuna di queste produzioni, ma probabilmente non sarà incluso la sua prossima pellicola; quest’ultima pare sarà una storia di formazione semi-autobiografica, ancora sprovvista di titolo, con davanti la telecamera Seth Rogen e Michelle Williams.

I film Netflix non hanno nessun tetto massimo di budget o requisito di genere; i co-CEO Ted Sarandos e Scott Stuber, capi dei film originali Netflix, che lavorarono affianco a Spielberg quando questi era produttore esecutivo alla Universal, ebbero ruoli chiave nel far chiudere il contratto. La CAA ha consigliato la Amblin Partners nelle negoziazioni.

Spielberg ha dichiarato: “Alla Amblin, scrivere storie rimarrà per sempre al centro di ciò che facciamo. Dal secondo in cui Ted ed io iniziammo a discutere una collaborazione, era palese che avevamo una meravigliosa occasione in mano per raccontare nuove storie insieme e di toccare il pubblico in nuovi modi. Questa nuova via per i nostri film, accanto alle storie che narriamo alla famiglia della Universal, sarà soddisfacente per me, soprattutto perché lavorerò con Ted. Non vedo l’ora di cominciare con lui, Scott, e il resto del team di Netflix.”

Precedentemente, Amblin e Netflix lavorarono insieme a “Il processo di Chicago 7”, che ricevette sei nomination ai 93esimi Academy Awards; Amblin e Netflix stanno attualmente producendo Maestro, per il compositore Leonard Bernstein. Il CEO di Amblin Pictures, Jeff Small, ha detto: “Approfondendo i nostri legami con questa collaborazione, stiamo costruendo con Netflix ciò che per anni è stata un’incredibile relazione cinematografica di successo. Netflix, con più di 200 milioni di abbonati, parla da sé, e noi ci sentiamo enormemente onorati di lavorare con loro.”

Sotto la guida di Sarandos e Stuber, Netflix ha collaborato con alcuni dei più autorevoli registi di sempre. Una politica rivelatasi proficua ed applicata in un momento in cui i maggiori studios si sono fatti più avversi al rischio rinunciando a progetti originali in favore di franchise di conclamato successo. In questa atmosfera, registi come Spike Lee e Martin Scorsese hanno quindi aperto allo streaming in seguito al rifiuto di alcuni studios di produrre alcuni loro progetti, mentre David Fincher ha firmato un accordo pluriennale con la compagnia. Ma Spielberg, con il suo curriculum zeppo di premi Oscar come Schindler’s List e blockbuster come Jurassic Park sovrasta tutti i registi moderni. Sarandos ha così commentato il nuovo accordo:

Steven è un leader visionario e creativo, e come tanti altri in tutto il mondo, la mia crescita è stata modellata dai suoi memorabili personaggi e dalle iconiche storie diventate d’ispirazione per molte persone. Non vediamo l’ora di lavorare con il team di Amblin e siamo onorati ed entusiasti di far parte di questo capitolo della storia cinematografica di Steven.

Da parte sua, Stuber ha dichiarato: “Amblin e Steven Spielberg sono sinonimi di intrattenimento incredibile. La loro passione e la loro abilità artistica si combinano per realizzare film che affascinano e sfidano il pubblico. Non vediamo l’ora di lavorare con Steven, Jeff e l’intera famiglia Amblin su una nuova lista di film che delizieranno le generazioni per gli anni a venire.

Fonte: Variety

Lascia un commento