The Batman – Pinguino potrebbe essere il villain del film di Matt Reeves

0
The Batman Pinguino

Questa è decisamente la settimana sulle notizie, o meglio sui rumor del nuovo film di Batman del regista americano Matt Reeves (regista della celebre film Cloverfield, prodotto da J.J. Abrams). Come è già stato annunciato, sembrerebbe che Robert Pattinson sia la prima scelta per diventare il nuovo Batman nell’imminente rilancio del franchise ad opera del regista degli ultimi 2 capitoli della saga de “Il Pianeta delle Scimmie”. The Hollywood Reporter ha da poco riportato alcuni nuovi dettagli su chi saranno le sue possibili nemesi nel film. Ci teniamo a specificare che si tratta solamente di voci in quanto della sceneggiatura non si sa nulla, visto che è ancora in fase di lavorazione.

Come già anticipato, i papabili villain per ora saranno: Pinguino (antagonista principale) affiancato da Catman. Secondo alcune fonti, sembrerebbe addirittura che il film possa portare con se un numero superiore a dodici villain, una novità nel mondo cinematografico di Batman. Per quanto riguarda le notizie su Catman, nulla è stato confermato, anche perché sulla carta risulterebbe una mossa un po’ azzardata. Ci sarà forse il ritorno di Catwoman? Per scoprirlo occorre ancora attendere ancora un po’ di tempo.

Ovviamente Pinguino e Catwoman sono entrambi apparsi in precedenza in Batman Returns di Tim Burton. La versione di Burton di entrambi i personaggi era piuttosto lontana dalle tradizionali versioni dei fumetti. Questa cosa è molto fortunata per Reeves che potrebbe quindi attingere sia da un prodotto che da un’altro. Chi sa se l’attore Danny DeVito sarà disposto ancora una volta a vestire i panni di uno dei suoi personaggi più iconici della sua filmografia? In alternativa, chi sarà il nuovo attore che dara le fattezze al celebre cattivo della DC Comics? Purtroppo ancora nulla è stato confermato o smentito, si dovrà aspettare almeno fino al 2021, quando il film verrà finalmente rilasciato nelle sale cinematografiche di tutto il mondo.

Fonte: Screencrush