Halo – Annunciata la data di chiusura dei server su XBOX 360

0
halo

Alla fine del 2020, 343 Industries ha rivelato che aveva intenzione di chiudere definitivamente i numerosi server dei vari giochi di Halo rilasciati nel periodo XBOX 360. Tra i titoli più giocati, Halo 3, Halo 3: ODST, Halo: Reach e Halo 4. In base a quanto annunciato, la chiusura sarebbe dovuta arrivare a dicembre 2021, ma stando a quanto comunicato ora dagli sviluppatori, ci vorrà un po’ di più.

In base a quanto confermato oggi sul sito ufficiale, i server verranno staccati l’anno prossimo, precisamente il 13 gennaio 2022: “Ogni momento speso per tenere in vita e fare manutenzione dell’eredità lasciata da XBOX 360 è energia e tempo che viene tolto al futuro di Halo. Per questo motivo annunciamo oggi la nostra intenzione di far tramontare definitivamente questa eredità, così da poterci concentrare totalmente sul futuro del franchise. Dal 13 gennaio 2022 tutti i servizi online dei giochi per XBOX 360 di Halo verranno interrotti. I possessori di questi titoli potranno continuare a giocare, tuttavia alcune funzionalità online, in particolare il matchmaking online, saranno limitate o dismesse”.

Per fare un minimo di chiarezza in più, 343 Industries aveva in precedenza spiegato che negli anni il numero di giocatori nei titoli Halo per XBOX 360 aveva continuato ad abbassarsi nel tempo. Di qui la decisione di cui sopra: per lo studio di sviluppo continuare a impiegare energie per mantenere i titoli online non aveva più senso, in special modo se quelle stesse energie possono essere impiegate per Halo Infinite o per la Master Chief Collection.

In particolare, la Collection è probabilmente il motivo per cui 343 si è sentita tranquilla nello staccare i vecchi server. Tutti i titoli menzionati all’inizio dell’articolo saranno disponibili per XBOX One, XBOX Series X/S e PC tramite la Master Chief Collection. In pratica, i servizi online per quei giochi spariranno sulla piattaforma originale di lancio, ma saranno presto disponibili nuovamente sulle nuove console.

Fonte: ComicBook

Lascia un commento