Finalmente con il terzo volume di Ascender, intitolato “Il Mago digitale”, tutti quei piccoli indizi sparsi prima su Descender e poi sui primi due volumi della serie sequel, Jeff Lemire e Dustin Nguyen ci portano quasi all’ultimo giro di boa per l’epica saga fantasy. Dunque vediamo insieme se questo terzo volume ci ha convinto o no!

In questo terzo volume seguiamo due storie che si muovono una parallelamente all’altra ma che porteranno allo stesso risultato: il confronto con la Madre. Da una parte avremo Mila, Telsa, Helda e Bandit che stanno cercando di raggiungere un luogo sicuro e scoprire il segreto del robottino, mentre Andy ed Eff che cercano di scappare dagli eserciti di vampiri e dai fedeli della Madre incontrando nuovi alleati lungo la via. Come se non bastasse, la Madre non si deve guardare solamente dagli esuli rimasugli del CGU ma anche da forze più potenti di lei.

Il terzo volume della serie preme sull’acceleratore: se già dal secondo volume, Lemire e Nguyen si erano concentrati sul creare due binari separati (se vogliamo anche tre), ora possiamo effettivamente vedere come la costruzione precisa che abbiamo visto nei primi due volumi stia pagando. Da una parte abbiamo Andy ed Eff che si stanno riunendo e sono pronti a tutto per ritrovare la loro figlia e farla pagare alla Madre che ha completamente distrutto la loro vita e che ha separato la famiglia. Mentre Telsa, Mila ed il loro gruppo stanno cercando di risolvere il mistero dietro a Bandit e al messaggio che starebbe portando con sè. Intanto, la Madre si trova in una posizione difficile, essendo il riferimento del nuovo ordine galattico ma trovandosi nel giogo di una delle altre sorelle streghe. Dunque, come potrete immaginare, c’è molto che sta avvenendo in questo momento, tante storie che si stanno intrecciando e che stanno per incrociarsi in una battaglia senza esclusione di colpi. Fino ad ora, Ascender non si era mai ritirato dal mostrare sequenze e battaglie molte cinematografiche ma mai aveva centellinato così tanto la narrazione in modo da far crescere l’attesa per qualcosa che sembra inevitabile. L’apparire all’orizzonte di anni di conflitti e misteri sembra ormai trascendere i stessi personaggi che vogliono riprendere la propria vita e, per farlo, sono pronti ad immolarsi ancora più che in precedenza.

Dustin Nguyen, con i suoi acquerelli, anche in questo volume si dimostra la scelta ideale per questo tipo di storia, dimostrando come il suo tratto sia molto più adatto in Ascender che nella serie precedente, se mi si concede di dirlo. Mila non è più circondata dall’ambiente fantastico ma dallo spazio, uno spazio lasciato a sé stesso e con pochissima vita, quasi calmo come un mare prima di una tempesta. Mentre Andy ed Eff si avventurano in territori che, più che usciti da una fiaba classica, ricordano quelle originali e spaventose dei fratelli Grimm, mentre orde di vampiri li inseguono. Nguyen riesce anche a gestire l’azione in maniera davvero ammirevole, si vede che come disegnatore è migliorato a vista d’occhio quando vi sono tanti personaggi nel pieno di un conflitto e il lettore riesce ad avere chiara ogni sequenza: la sinergia tra scrittore e disegnatore è fondamentale, ma qui è davvero su altissimi livelli. Ovviamente non mancano evocativi paesaggi e scene d’altromondo che permettono al disegnatore di sbizzarirsi con nuove creature e ambienti.

Ascender in questo terzo volume cerca e riesce a rispondere a molte domande che erano rimaste insolute nei primi volumi della serie, caratterizzati da una narrazione molto più lenta e che di fatto hanno costruito il “nuovo mondo” in cui i personaggi si muovono dopo la scomparsa delle macchine. Il lavoro di Jeff Lemire e Dustin Nguyen sulla costruzione di questa storia e sul come portarla fino a questo punto è stato egregio, nulla sin dal primo capitolo di Descender sembra essere stato casuale, tutto sta tornando e la battaglia che si sta avvicinando alle porte di Dirishu-6 è il culmine perfetto di una lunghissima gestione di questo piccolo gioiellino indipendente. Sicuramente se siete tra i fan dell’ultima ora di questa serie, avrete ancora qualche dubbio (dunque vi esortiamo caldamente a recuperare Descender) mentre se siete qui dall’inizio di questo viaggio, sicuramente non sarete delusi ma anzi avrete un bel bagaglio che vi permetterà di godere a pieno della conclusione dell’epopea fantascientifica e fantasy del duo.


I primi 3 volumi di Ascender, insieme a tutta la serie completa di Descender, sono ora disponibili in tutte le fumetterie, librerie e store online per Bao Publishing.

RASSEGNA PANORAMICA
Ascender: Volume 3
7.8
Articolo precedenteHalo – Annunciata la data di chiusura dei server su XBOX 360
Articolo successivoBatgirl – Brendan Fraser interpreterà il villain principale del film
Sono Luca, fin da piccolo mi sono interessato ai fumetti e successivamente alle serie tv, quando mi è stata data la possibilità di parlare delle mie passioni mi sono ficcato in questo progetto. PS: Ryan Ottley mi ha chiamato Tyrion non ricordandosi il mio nome.

Lascia un commento