September 21, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • Marvel rivela l’età di Captain America nel finale di Avengers: Endgame

Marvel rivela l’età di Captain America nel finale di Avengers: Endgame

  • di Jacopo Mariani
  • Settembre 13, 2019
  • Comments Off

Avengers: Endgame ha messo la parola fine alla saga delle Gemme dell’Infinito, nota anche come Infinity Saga, e quindi aperto le porte al prossimo capitolo del Marvel Cinematic Universe, ma ha anche lasciato ai fan alcune domande. Tra queste domande c’è la questione dell’età di Steve Rogers / Captain America (Chris Evans) alla fine del film, durante la scena toccante in cui passa lo scudo su Sam Wilson / Falcon (Anthony Mackie). Dopo tutto, non è un giovanotto su quella panchina. Ora abbiamo una risposta, grazie al produttore di effetti visivi di Endgame Jen Underdahl.

Underdahl ha recentemente parlato con Wired di diversi elementi di Infinity War e di Avengers: Endgame, e uno degli argomenti trattati nell’intervista è stata la creazione dell’aspetto del vecchio Captain America. Underdahl ha spiegato che, per capire come creare l’aspetto, c’erano alcune domande che dovevano porre. Una di quelle domande era come sarebbe stato Steve Rogers all’età di 106 anni.

“Come sarebbe un super soldato se avesse 106 anni?” Disse Underdahl. “Come sarebbe la sua pelle?” Ha continuato descrivendo che la risposta includeva la riduzione del collo, delle spalle, del profilo di Evans e in generale del corpo per dargli quel “look da super soldato di 106 anni” che vediamo nel film. Ma come ha fatto Underdahl a raggiungere il numero 106? Per questo, bisogna tenere conto di un’informazione importante che già conosciamo di Steve Rogers: il suo compleanno. Era nato il 4 luglio 1918. Tecnicamente questo avrebbe portato Steve a 105 nel 2023 (l’anno in cui si svolge la maggior parte di Endgame) e 106 sembra una risposta abbastanza vicina se stai considerando solo e rigorosamente il calendario.

Tuttavia, sebbene sia una risposta “corretta”, non è esatta perché la storia di Steve non è una linea retta nel tempo. Se fosse nato nel 1918, sarebbe entrato nel ghiaccio nel 1945, quando aveva circa 27 anni. Rimane congelato per 66 anni, se si ipotizza che sia il 2011 alla fine di Captain America: The First Avenger. È lì che il suo orologio biologico riparte ad invecchiare, il che significa che quando arriviamo ai giorni nostri in Endgame, ha circa 39 anni. Questa è l ‘”età” ipotetica di Steve quando torna indietro nel tempo e si riunisce con Peggy Carter (Haley Atwell). Il co-sceneggiatore di Endgame Stephen McFeely ha indicato che l’anno di quella riunione è il 1948 e ciò significa che Steve ha 39 anni quando va nel 1948 dopo l’ultimo viaggio nel tempo.

È qui che le cose iniziano a diventare un po’ più complicate. Se teniamo buono che Peggy muoia ancora intorno al 2015, ciò vuol dire che la coppia ha trascorso 67 anni insieme e che Cap ha 106 anni quando scompare sua moglie. Potremmo quindi supporre che Steve abbia usato una particella Pym per raggiungere il 2023, dove lo vediamo alla fine del film. Tuttavia, con il viaggio nel tempo e l’utilizzo di particelle Pym, le varie linee temporali sono una specie di area grigia strana e confusa, di conseguenza non possiamo sapere se le abbia effettivamente utilizzate. Anche con le complicazioni del viaggio nel tempo, 106 anni rimangono un’età abbastanza vicina sia in termini di storia che come punto di riferimento per la creazione del suo aspetto.

Quello che sappiamo è che 106 anni è l’età che avrebbe se avesse vissuto la sua vita in una linea semplice, cronologica, senza viaggi nel tempo e senza congelamenti.

Fonte: Comicbook.com

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!