Il 9 maggio arriva al cinema “Mothers’ Instinct” opera prima di Benoît Delhomme tratta dal romanzo “Oltre la Siepe” di Barbara Abel edito in Italia da Leone Editore. Il film è il remake statunitense della pellicola belga del 2018 “Doppio Sospetto” diretta da Olivier Masset-Depasse che vede protagoniste assolute Anne Hathaway e Jessica Chastain nei ruoli di due madri dei sobborghi benestanti degli Stati Uniti alle prese con un lutto sconvolgente ed un oscuro segreto. Grazie a Vertice 360 che distribuisce il film in Italia, abbiamo potuto vederlo in anteprima e di seguito vi riportiamo il nostro parere.

Le protagoniste sono Alice (Anne Hathaway) e Céline (Jessica Chastain), amiche, vicine di casa e madri di due bambini di età simile. Un giorno Alice nota dalla finestra di casa sua che Max, il figlio di Céline, si sta sporgendo pericolosamente dal balcone. Si precipita dall’amica per avvisarla del pericolo, ma non arriva in tempo: il bambino precipita e muore. In seguito a questa tragedia le due donne si allontanano, ma allo stesso tempo Céline cerca di avvicinarsi maggiormente al figlio di Alice, Theo. Da questa dinamica derivano una serie di gelosie e ossessioni, in cui distinguere le reali intenzioni dalla paranoia diventa sempre più difficile.

Arrivato appena sei anni dopo la prima trasposizione del romanzo di Abel, Mothers’ Instinct è un remake –quasi- shot by shot del film belga “Doppio Sospetto” di Masset-Depasse, disponibile in Italia su Prime Video, che vedeva protagoniste Veerle Baetens e Anne Coesens nei ruoli delle due madri protagoniste della storia. Alla sua prima opera da regista, Delhomme – per anni direttore della fotografia di film come “Il Bambino con il Pigiama a Righe”e “One Day” – traspone in chiave statunitense il film del 2018 al quale però manca un’impronta autoriale, finendo per diventare l’ennesimo remake. Quella da riadattare film/serie di recente uscita non è una pratica nuova ma nell’ultimo periodo sta prendendo sempre più piede (si prenda per esempio la serie di prossima uscita dedicata al mondo di Harry Potter o il reboot appena annunciato della trilogia di The Maze Runner). Quello che molte volte manca a questi progetti è proprio una diversificazione dall’opera originale, il che li rende poco appetibili per un pubblico che ha già fruito del prodotto originale.

Quello in cui Mothers’ Instinct si distingue è senza dubbio la parte attoriale. Hathaway e Chastain, due interpreti di primo ordine, vestono i panni di due casalinghe (una per scelta, l’altra per dovere), madri, mogli e migliori amiche, la quale vita è sconvolta da un evento indicibile che invece di avvicinarle ancora di più farà sorgere una serie di sospetti che porteranno alla scoperta di segreti ben nascosti. Quasi nella stessa settimana in cui in Italia è uscito “The Idea of You” riuscita commedia romantica che vede protagonista Anne Hathaway, esce anche Mothers’ Instinct in cui l’attrice dimostra ancora una volta la sua versatilità e l’esigenza di vederla sempre di più in ruoli drammatici in cui riesce a dare sempre del suo meglio. Jessica Chastain, a due anni dalla vittoria dell’Oscar come miglior attrice per “Gli Occhi di Tammy Faye” , periodo in cui la sua filmografia non è stata caratterizzata da grandi successi, torna a mostrare le sue ottime capacità in un ruolo drammatico e decisamente sfaccettato.

Mothers’ InstinctIl film di Delhomme segue la scia del tanto amato “American Way of Life” stile cinematografico, seriale e letterario di cui i capi saldi sono sicuramente: Payton Place, La Fabbrica delle mogli, Desperate Housewives, Il Giardino delle Vergini Suicide, in cui i sobborghi benestanti delle città statunitensi fanno da sfondo a vicende non tanto patinate quanto l’apparente idillio dei quartieri residenziali. Quello che si cela dietro alle porte delle bellissime case color pastello è esattamente l’opposto di quello che gli abitanti vogliono far apparire. Mothers’ Instinct si inserisce all’interno di questo genere per ambientazioni e personaggi per poi virare completamente sul thriller psicologico pur restando patinato e in linea con lo stile di appartenenza. Ambientato negli anni ’50 è un film che in parte ricalca l’estetica di quegli anni ma anche il modo di fare cinema di quel tempo. Non soap-operistico, ma a tratti melò riesce bene ad inserire gli spettatori nella storia con un ottimo comparto costumi e acconciature e delle scenografie centrate. La sceneggiatura fa in modo che ci si domandi fino alla fine quale sia la verità non solo dietro alla morte del figlio di Céline ma anche sulle intenzioni delle due donne. Una tragedia che non colpisce solo le due madri ma anche i due mariti che a loro volta reagiscono in modi diametralmente opposti, questione che li porterà piano piano a sciogliere il loro legame. Ovviamente le sorprese saranno quasi del tutto nulle per tutti coloro che hanno già visto il film belga.

Mothers’ Instinct è sicuramente un titolo più che centrato, in quanto il film fa dell’istinto materno il suo centro, non solo dal punto di vista della “salvaguardia” della famiglia, ma di qualsiasi aspetto legato alla maternità. Céline e Alice sono due madri diverse, che seppur sembrano omologarsi con l’ambiente circostante all’interno delle mura domestiche operano in modi completamente diversi. Entrambe saranno costrette ad elaborare un lutto e seppur quello di Céline non è paragonabile a quello di Alice, il modo di affrontare le difficoltà porterà alla luce oscure verità e comportamenti al limite della follia.

Mothers’ Instinct pur configurandosi quasi come un remake shot by shot del film belga del 2018 “Doppo Sospetto”, al quale però sembra mancare una vena autoriale e personale del regista Delhomme, si diversifica dal suo predecessore dal punto di vista attoriale. Anne Hathaway e Jessica Chastain regalano due ottime performance che perfettamente si inseriscono nel genere del racconto, non esagerando mai nonostante la materia trattata avrebbe potuto portarle verso un percorso decisamente più sopra le righe. Thriller psicologico ma soprattutto dramma famigliare su due famiglie e su che cosa è disposta a fare una madre per suo figlio, nel bene e nel male.


Mothers’ Instinct è in sala a partire dal 9 maggio. Ecco il trailer italiano del film:

RASSEGNA PANORAMICA
Mothers' Instinct
7
Articolo precedenteMultiVersus – Il nuovo trailer presenta il Joker
Articolo successivoPac-Man Mega Tunnel Battle: Chomp Champs è disponibile ora su console e PC
Classe 1995, laureato in critica cinematografica, trascorro il tempo tra un film, una episodio di una serie tv e le pagine di un romanzo. Datemi un playlist anni '80, una storia di Stephen King e un film di Wes Anderson e sarò felice.
mothers-instinct-essere-madre-nel-bene-e-nel-male-recensioneMothers’ Instinct pur configurandosi quasi come un remake shot by shot del film belga del 2018 “Doppo Sospetto”, al quale però sembra mancare una vena autoriale e personale del regista Delhomme, si diversifica dal suo predecessore dal punto di vista attoriale. Anne Hathaway e Jessica Chastain regalano due ottime performance che perfettamente si inseriscono nel genere del racconto, non esagerando mai nonostante la materia trattata avrebbe potuto portarle verso un percorso decisamente più sopra le righe. Thriller psicologico ma soprattutto dramma famigliare su due famiglie e su che cosa è disposta a fare una madre per suo figlio, nel bene e nel male.

Lascia un commento