October 16, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Serie TV
  • >
  • WarnerMedia – Trapelato il possibile nome del nuovo servizio streaming

WarnerMedia – Trapelato il possibile nome del nuovo servizio streaming

  • di Mattia Borsani
  • Luglio 3, 2019
  • Comments Off
warnermedia

Il gruppo WarnerMedia ed il suo futuro servizio streaming stanno avendo molto spazio nelle ultime settimane: non più tardi di lunedi era stato annunciato che una serie prequel sui Gremlins era stata ordinata dal gruppo proprio per essere rilasciata sul servizio e ieri è emerso che molte serie degli anni ’90, fra cui Una bionda per papà, Otto sotto un tetto, Balki e Larry – Due perfetti americani , e Mr. Cooper, vedranno andare in produzione dei reboot, destinati proprio al futuro servizio che, a quanto pare, ha già un potenziale nome, HBO Max.

Tale nome è infatti, secondo alcune indiscrezioni, il favorito all’interno di WarnerMedia per essere quello definitivo per il servizio streaming che dovrebbe fare il proprio debutto nel 2020 e che vedrà, oltre ai contenuti originali, tutta la line-up delle produzioni di HBO all’interno del proprio catalogo, insieme alle produzioni Cinemax ed alcune produzioni Warner Bros; il prezzo del servizio pare si attesterà intorno ai 16/17 dollari per mese, molto vicini agli attuali 15 dollari al mese necessari per il servizio streaming di HBO.

Vista la quantità di contenuti a disposizione del gruppo WarnerMedia il servizio sarà di sicuro interesse per i futuri abbonati ma è anche vero che, al momento, molti dei prodotti più appetibili sono parte dei cataloghi dei servizi concorrenti: Friends, per esempio, rimarrà su Netflix fino alla fine del 2020 mentre Seinfeld rimarrà esclusiva di Hulu fino addirittura al 2021; bisognerà poi vedere come l’utenza reagirà ad un mercato di servizi streaming sempre più affolato con Disney ed il gruppo NBCUniversal pronti a lanciare i propri servizi proprietari fra fine 2019 ed inizio 2020.

Ad oggi il CEO di WarnerMedia, John T. Stankey, ha confermato che il servizio verrà presentato agli investitori fra settembre ed ottobre mentre il lancio è previsto, inizialmente solo negli USA, per l’inizio del 2020 ma è molto probabile che anche i mercati europeo e sud-americano vengano coinvolti nella primissima fase di lancio anche se, ad oggi, non vi sono annunci ufficiali.

Fonte: Comicbook

Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!