September 18, 2019
  • facebook
  • twitter
  • telegram
  • youtube
  • instagram
  • paypal
  • Homepage
  • >
  • Special
  • >
  • After di Jenny Gage – Il film tratto dall’omonimo romanzo di Anna Todd | Recensione
After

After di Jenny Gage – Il film tratto dall’omonimo romanzo di Anna Todd | Recensione

  • di Riccardo Cozzari
  • Aprile 11, 2019
  • Comments Off

Questo nuovo “evento” cinematografico, tratto dalla famosa saga letteraria di Anna Todd era atteso da molte persone, soprattutto dalle tantissime amanti di questo filone, che negli ultimi anni, tra Twilight Cinquanta Sfumature, hanno invaso i cinema, rivelandosi quasi sempre dei grandi successi al botteghino. Non ho avuto modo di leggere né il primo, ne i restanti libri da cui questo After ha preso spunto, quindi quella che ho esaminato è stata una visione completamente all’oscuro. Dal trailer il film sembrava potesse avere qualche aspetto più o meno interessante anche se le aspettative erano comunque molto basse.

La pellicola inizia mostrando una serie di loghi di piccolissime case di distribuzione che hanno prodotto il film: un’ introduzione che, dopo circa tre minuti, mostra come ultimo logo Wattpad Studios . Per chi non lo sapesse l’applicazione Wattpad, disponibile per telefoni e computer, è alla base della genesi della saga letteraria, nata come fan fiction su Harry Styles, l’ex membro degli One Direction. Date le premesse , non ci si poteva di certo aspettare niente di buono. Fin dalle prime scene si ha l’impressione di vedere una serie tv teen di basso livello per Mtv, visto che personaggi, storia, regia e soprattutto la recitazione sono così mal fatte che persino Baby, la serie nostrana di Netflix, acquista valenza cinematografica.

Oltre ad avere anche alcuni dialoghi iniziali di una stupidità allarmante, che creano ilarità per quanto sono mal scritti, ci si trova di fronte a personaggi veramente odiosi e che disturbano lo spettatore per le cose che dicono. Le scene più brutte di tutte (sono tutte brutte) sono i primi incontri tra i due protagonisti, interpretati da Josephine Langford (sorella di Katherine, la Hannah Baker della serie di Netflix Tredici) e Hero Fiennes-Tiffin (famoso per aver interpretato dieci anni fa Tom Riddle in Harry Potter e il Principe Mezzosangue) che, più che un eroe come dice il nome, è uno dei giovani attori più incapaci della sua generazione.

I due protagonisti, tra le scene del lago e quella delle festa, oltre a rovinare con grandi spoiler libri quali Orgoglio e Pregiudizio, Il Grande Gatsby e altri, recitano dei dialoghi che dire imbarazzanti sarebbe poco, complice anche un comparto tecnico assente che, a partire dalla regia, non ha nessuna intuizione che non sia già stata vista in svariati prodotti di questo tipo. La cosa peggiore sono i personaggi secondari: oltre ad essere tutti scritti malissimo, mettono in difficoltà chi lo guarda, tra tutti Noah, l’ex ragazzo di Tessa, e sua madre. Un altra enorme falla è  la colonna sonora, che è composta da brani di una bruttezza inaudita.

Oltre a questo, l’altro grandissimo problema è la trama , che non ha assolutamente un fine, è una normalissima storia d’amore che non ha niente di nuovo per far sì che sia raccontata, che chiude tutto con un finale terribile, che con un colpi di scena (telefonatissimi) vuole essere drammatico, ma in realtà è raccapricciante. Non ho idea di come sia possibile che questa cosa sia potuta esistere e come sia stato possibile scriverci sette libri! Si consiglia a tutti di evitare la visione di questo terribile film, sperando di non dover vedere il prossimo anno un After 2.

After di Jenny Gage

Il romanzo di Anna Todd prende vita e grazie a Jenny Gage ci troviamo di fronte ad una delle esperienze cinematografiche più sofferenti dell' anno, se non della storia del cinema. Nulla si salva in questo prodotto, se non qualche breve inquadratura, tutto il resto a partire dalla terrificante trama , passando poi agli attori é tutto sbagliato. Altro grande problema sono le musiche , che sono imbarazzanti, sia per come sono inserite, sia per quali sono state utilizzate. Il finale inoltre é una delle cose più comiche viste sullo schermo, che vuole cercare di dare pure dei colpi di scena, ovviamente non riuscendoci. Si spera non possa avere un seguito cinematografico , e rimanere solo in carta stampata, che è comunque un grandissimo privilegio!
2
Terrificante
Previous «
Next »
error: Il contenuto è protetto!