Game of Thrones – Il finale di Bran Stark è stato comunicato direttamente da George R.R. Martin

0
Game of Thrones

A distanza di alcune settimane, il finale di Game of Thrones è noto più o meno a tutti, e le polemiche si stanno lentamente allontanando.

Uno degli elementi più discussi, per quanto accettati di buon grado dal pubblico, è sicuramente stato il finale legato al personaggio di Bran Stark, tanto che in molti si sono chiesti se fosse davvero farina del sacco dell’autore dei libri, o se nella decisione ci fosse lo zampino dei due criticatissimi showrunner della serie, D.B. Weiss e David Benioff.

E’ stato lo stesso Isaac Hempstead-Wright, che è stato Brandon Stark in Game of Thrones, a rivelare che il finale a cui è andato incontro il suo personaggio è stato deciso da George R. R. Martin in persona.

Infatti, in uno degli approfondimenti Making of Game of Thrones, Hempstead-Wright ha dichiarato:

Benioff e Weiss mi avevano detto che c’erano due cose che George R. R. Martin aveva già pianificato per Bran: la prima era la rivelazione su Hodor, la seconda che Bran sarebbe diventato Re. È stato davvero speciale essere coinvolto in qualcosa che fa parte della visione di George, è stato bello poterlo realizzare.

Anche nei piani di Martin, quindi, il fanciullo precipitato da una torre di Grande Inverno e privato dell’uso delle gambe, che sognava di diventare un grande cavaliere, è destinato con la sua saggezza a gestire i Sei Regni dopo la fine delle vicende di Daenerys Targaryen e Jon Snow.

Quello che sicuramente potrà essere diverso, come dichiarato spesso proprio da George R.R. Martin, sarà il percorso con il quale si arriverà al finale tramite i due libri mancanti, The Winds of Winter e A Dream of Spring: ma per questo ci sarà ancora da attendere un bel po’, visto che recentemente lo scrittore ha promesso di far uscire il sesto libro entro la prossima estate (ovviamente, una promessa da prendere con le pinze) e, visto il ritmo a cui scrive, sicuramente ci vorranno anni per poter leggere la conclusione de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Fonte: Comicbook