La Famiglia Addams di Greg Tiernan e Conrad Vernon | Recensione | Speciale Roma FF14

0
la famiglia addams

Halloween è alle porte, quale miglior modo di festeggiarlo se non insieme alla famiglia più macabra d’America. Ad Alice Nella Città, sezione autonoma della Festa Del Cinema Di Roma, arriva La Famiglia Addams prodotto dalla Metro Goldwyn Mayer e diretto da Greg Tiernan e Conrad Vernon con le voci italiane di: Virginia Raffaele, Pino Insegno, Loredana Bertè, Eleonora Gaggero, Luciano Spinelli e Raoul Bova.

La Famiglia Addams, composta dai coniugi Gomez e Morticia, i bambini Mercoledì e Pugsley, zio Fester, il maggiordomo Lurch, il cugino Itt, la nonna e Mano, si sono da poco trasferitasi nel ridente stato del New Jersey dove però li aspetta un’improbabile minaccia. La saccente conduttrice televisiva Margaux Needler vuole a tutti i costi rendere la città un posto perfetto e non sarà assolutamente d’accordo con lo stile di vita “oscuro” della famiglia. In città Mercoledì inizia anche a frequentare la nuova scuola, dove stringerà amicizia con una sua coetanea e si ritroverà ad affrontare il periodo più buio della sua vita: l’adolescenza.

Per la prima volta la famiglia più spaventosa d’America riceve il suo film d’animazione al cinema. Erano infatti gli anni sessanta quando in televisione veniva mandata la serie animata de La Famiglia Addams, per poi fare un ulteriore ritorno negli anni novanta. Il film di Tiernan e Conrad del 2019, era stato inizialmente pensato per Tim Burton, però l’accordo fallì nel luglio del 2013. Furono così scelti i due registi che avevano già collaborato insieme precedentemente in Sausage Party – Vita Segreta Di Una Salsiccia, entrambi grandissimi ammiratori delle vignette della famiglia disegnate da Charles Samuel Addams, alle quali il film si ispira proprio per il look dei personaggi, interamente lavorati con un’animazione in CGI stop-motion, proprio per avvicinarsi ancora di più ai disegni originali del suo creatore. La realizzazione, sfruttando questa tecnica innovativa, non inciampa in errori, anzi riesce perfettamente a risultare credibile, e se pur sproporzionati, i personaggi appaiono reali e quasi percepibili come delle figure reali. Ogni componente della famiglia ha una sua estetica precisa, che richiama chiaramente alcuni dettagli iconici. Non mancano il colorito pallido, al limite del bianco di Mercoledì’, l’intramontabile abito di Morticia, i baffi di Gomez e il nasone di zio Fester.

Tiernan e Conrad sono riusciti a creare un prodotto godibile dagli spettatori di qualsiasi età per diversi modi. Innanzitutto il film del 2019 è una “storia d’origine” quindi anche chi non conosce assolutamente nulla degli Addams potrà imparare di loro per la prima volta, la comicità poi, punto fondamentale dell’intera pellicola, prende due strade differenti. Da un lato ci sono momenti ironici che faranno ridere i più piccini, dall’altro ci sono dei veri e propri momenti di comicità per adulti che però non sono mai volgari o espliciti, e se pur rivolti ad un pubblico più maturo, riusciranno comunque a strappare una risata anche ai più piccoli. Moltissimi sono poi i riferimenti a classici del cinema horror, per citarne alcuni: Shining, Frankenstein, Psycho e IT, perfettamente inseriti e anche molto divertenti.

Tutti i personaggi, a partire della famiglia stessa fino a quelli solo di contorno, sono ben delineati e caratterizzati sia a livello fisico sia sul piano comportamentale. Una maggiore attenzione è però stata rivolta alla piccola Mercoledì, che pu essere considerata la vera protagonista di questa pellicola. Mercoledì ha sempre vissuto la sua vita nella villa ricoperta della nebbia e ora che sta crescendo, inizia a porsi delle domande e a provare nuove emozioni. Un momenti di cambiamento che non verrà ben accolto dalla famiglia che se pur “diversa” da tutte le altre, si ritrova ad essere esattamente come le altre: una normale famiglia (diversa).

La Famiglia Addams sarà nei cinema italiani dal 31 Ottobre 2019. Di seguito il trailer italiano del film.