La Forma dell’Acqua è stato accusato di plagio

0
La Forma dell'Acqua

La famiglia di Paul Zindel, importante scrittore di opere teatrali ha accusato il film di Guillermo del Toro, La Forma dell’Acqua, uno tra i favoriti per gli oscar di quest’anno di essersi ispirato al lavoro di questo per scriverne la sceneggiatura ed idearne il concept.

David Zindel, figlio di Paul, ha riferito al Guardian che crede che il lavoro del padre, datato 1969, abbia ispirato il film che è ora nelle sale. Let Me Hear You Whisper, è un’opera teatrale che vede una inserviente di un laboratorio legarsi emotivamente ad un delfino e tenta di salvarlo, l’erede di Zindel afferma quindi che il regista ne abbia preso in gran parte spunto.

Candidato a 13 premi oscar, tra cui miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura originale, il film di Del Toro è tornato ulteriormente sotto i riflettori dopo queste accuse.

“Siamo scioccati del fatto che un grosso studio possa fare un film così ispirato all’opera di mio padre senza che gli venga accreditato nulla e senza che neanche ci venissero chiesti i diritti.”

Ha detto Zindel al The Guardian.

La Forma dell’acqua è sceneggiato dallo stesso regista e da Vanessa Taylor, e racconta la storia di una donna delle pulizie in un laboratorio di Baltimora negli annin60 e che si innamora della creatura che lì viene studiata e tenta di salvarla. A partire dal concept di base e alcuni dettagli della trama, sembra che il film in effetti abbia delle somiglianze con Let Me Hear You Whisper, che quasi 50 anni fa è stato anche mandato in televisione come film televisivo.

Il team creativo dietro a La Forma dell’Acqua, avrebbe affermato che il film è completamente originale e non ha fatto menzione di ispirazione dal lavoro di Zindel.

Il rappresentante di Fox Searchlight ha negato le accuse che circolavano in Internet. Ma questa è la prima volta che la famiglia dell’autore ha commentato sulla controversia.

In entrambe le storie, abbiamo una donna che lavora come donna delle pulizie in un laboratorio, abbiamo una creatura su cui vengono condotti esperimenti ed in entrambi i casi c’è un coinvolgimento emotivo. Entrambe le donne imparano a comunicare con la creatura e tentano il salvataggio della creatura appena scoprono i piani che riguardano l’uccisione della creatura. Entrambe le donne hanno un aiutante tra gli inservienti che gli da una mano, Danielle nell’opera di Zindel e Zelda nel film di Del Toro, quest’ultima interpretata da Octavia Spencer, anche lei nominata all’oscar come la Hawkins.

Ci sono anche delle importanti differenze, come ad esempio il fatto che Elisa nel film sia muta e non possa comunicare se non con il linguaggio dei segni. Helen parla, ma dice una frase importante nell’opera, parlando dell’incapacità della creatura di comunicare: “Alcuni umani sono muti, sapete. Non li uccidiamo solo perché non sanno parlare.”

La Forma dell’Acqua ha un’altra importante differenza ossia, il personaggio di Richard Jenkins, l’amico gay di Elisa, non presente nell’opera da cui Del Toro avrebbe preso spunto.

Fox Searchlight ha risposto alle accuse proprio questo Giovedì

“Guillermo del Toro non ha mai letto o visto l’opera di Mr Zindel. Del Toro ha avuto una carriere di ormai 25 anni come regista, in cui ha realizzato 25 film ed è stato sempre molto aperto alle sue ispirazioni. Se la famiglia Zindel ha delle domande sul suo lavoro originale, siamo disposti ad arrangiare un incontro.”

In una recente intervista, Del Toro, ha affermato che in parte l’idea gli è venuta da una conversazione con il romanziere, Daniel Kraus (che è tra i produttori associati del film), che ha suggerito una storia dove “un’inserviente rapisce un uomo-anfibio da una struttura governativa.” Kraus ha inoltre confermato ancora che il film si basa su un’idea, sua e di Del Toro.

“Molte persone ci stanno dicendo che sono colpite dalle incredibili somiglianze. Siamo molto grati con i fan di Paul Zindel per averlo portato alla nostra attenzione.”

Ha detto la famiglia Zindel.

Fonte: The Guardian