Natalie Portman risponde alle recenti critiche di Rose McGowan

0
Natalie Portman

Natalie Portman ha rilasciato una dichiarazione rispondendo alle critiche sulla sua mancanza di lavoro con registe donne in quasi 30 anni come attrice. La vincitrice dell’Oscar per “Il Cigno Nero” ha recitato solo in due film diretti da donne, uno dei quali è stato il suo debutto alla regia, “A Tale of Love and Darkness“. La Portman ha osservato che continuerà a farlo in futuro, pur osservando che effettivamente ha lavorato in cortometraggi, video musicali e spot pubblicitari diretti da registe del calibro di: Marya Cohen, Mira Nair, Rebecca Zlotowski, Anna Rose Holmer e Sofia Coppola.

La Portman è stata recentemente attaccata dall’attrice Rose McGowan, co-creatrice del #MeToo e attrice della serie tv Streghe, per non aver lavorato con registe. Natalie Portman ha partecipato agli Oscar di quest’anno indossando un mantello di Dior con i nomi delle donne registe snobbate durante questa stagione. Nomi come Greta Gerwig, Lorene Scafaria, Lulu Wang, Alma Har’el e Celine Sciamma sono stati inclusi nel vestito della Portman. La McGowan ha scritto sul suo profilo Facebook un post in cui attaccava l’abito con cui la Portman protestava, dicendosi disgustata perché la Portman non pratica ciò che predica.

Questo è il tipo di protesta che ottiene recensioni entusiaste dai media mainstream per il suo coraggio. Coraggioso? No, non lo è. Trovo il tipo di attivismo della Portman profondamente offensivo per quelli di noi che svolgono effettivamente questo lavoro.

La Portman ha risposto direttamente alla McGowan dicendo a Variety:

Sono d’accordo con la signora McGowan che è inesatto chiamarmi “coraggiosa” per aver indossato un indumento con i nomi delle donne su di esso. Coraggioso è un termine che associo più fortemente ad azioni come quelle delle donne che hanno testimoniato contro Harvey Weinstein nelle ultime settimane, sotto una pressione incredibile. È vero che ho girato solo pochi film con donne. Nella mia lunga carriera, ho avuto la possibilità di lavorare solo con registe un paio di volte – ho fatto cortometraggi, spot pubblicitari, video musicali e lungometraggi con Marya Cohen, Mira Nair, Rebecca Zlotowski, Anna Rose Holmer, Sofia Coppola, Shirin Neshat e me stessa. Ho avuto alcune volte l’esperienza di aiutare l’assunzione di registe donne in progetti che sono state poi costrette ad abbandonare a causa delle condizioni che hanno dovuto affrontare sul lavoro. Quindi voglio dire, ci ho provato e continuerò a provare. Anche se non ho ancora avuto successo, spero che le cose cambino presto.

L’ultima uscita cinematografica di Natalie Portman è stata “Lucy in the Sky“, diretto da Noah Hawley. Il prossimo film per l’attrice è un ritorno all’universo cinematografico Marvel nel ruolo di Jane Foster in “Thor: Love and Thunder“, diretto dal recente premio Oscar Taika Waititi.

Fonte: IndieWire

Lascia un commento