Il Sindaco del Rione Sanità

Presentato all’ultimo festival di Venezia l’ultimo lungometraggio di Mario Martone, e da poco in  esclusiva  sulla  piattaforma, è una rilettura moderna dell’omonima opera teatrale di Eduardo De Filippo. Tra il mondo di Gomorra e l’opera del grande autore, Martone cambia leggermente la sua mano anche registica rispetto al suo precedente Capri-Revolution e dirige un lavoro forse ancor più interessante.

La Pazza Gioia

La pazza gioia è un film di Paolo Virzì, arrivato anche al festival di Cannes 2016 che vede protagoniste Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti nei ruoli di Beatrice e Donatella, due donne con problemi mentali, che per un caso mentre si trovano a lavorare per un vivaio riescono a scappare dalla custodia ed iniziare un viaggio di libertà attraverso il bel paese. Il film è una storia di accettazione e di tremenda umanità che mette al centro due donne con evidenti problemi che insieme cercano di superarli e poi si propongono un percorso di vita per migliorarsi.

Le Meraviglie

Dopo avervi citato Lazzaro Felice nella lista dei 25 film da vedere su Netflix e Amazon Prime, vi invitiamo a vedere anche il secondo lungometraggio della grande regista italiana Alice Rohrwacher. Le Meraviglie analizza la vita di una famiglia in cui le 4 figlie fanno da padrone nella vicenda. Molto divertente è invece il ruolo affidato a Monica Bellucci. Anche attraverso questo film si riesce a capire che la Rohrwacher è una grande regista, cosa che il Festival di Cannes ha capito premiandola con il Gran Prix nel 2014.

Lo Chiamavano Jeeg Robot

Uno dei film italiani più famosi e importanti degli ultimi anni, conosciutissimo nel mondo, è un importante tassello per quanto riguarda il film supereroistico in Italia. Gabriele Mainetti, qui alla sua opera prima dopo vari cortometraggi, si trova a dirigere un lungometraggio che riesce a divertire, emozionare e far riflettere. Riesce a far questo anche grazie alle grandi prove di Santamaria e di Marinelli e alle scoperte attoriali della Pastorelli e Antonia Truppo. Uno dei prodotti cardine del cinema italiano e che fa sperare in una carriera da grande autore di genere per Mainetti, di cui si attende Freaks Out per fine anno.

Lo Zio Boonmee che si Ricorda le Vite Precedenti

In questa lista forse è il meno conosciuto ma il lungometraggio del grande  Apichatpong Weerasethakul è uno dei più grandi lavori dell’ ultima decade cinematografica. Vincitore della Palma D’Oro al Festival di Cannes nel 2010 è considerato dalla critica un capolavoro, purtroppo in Italia è uscito in poche sale all’epoca ed è subito caduto nel dimenticatoio, ma questo non è altro che un altro prodotto targato Fuori Orario che andrebbe visto e rivisto per poterlo anche interpretare su diversi piani di lettura e per poter assistere ad una visione che vi mostrerà la realtà fisica e quella metafisica.

Lascia un commento