Elizabeth Banks: “Se Charlie’s Angels sarà un flop, rafforzerete gli stereotipi sui film al femminile”

0
Charlie's Angels

Il reboot di Charlie’s Angels, uscito questo weekend in America, non sta avendo molto successo al botteghino.
Mentre ci sono alcune ragioni per cui film si prospetta un flop, in un’intervista registrata prima dell’uscita la regista Elizabeth Banks ha fatto alcune considerazioni.
Ha dichiarato che un fallimento al box office non farebbe altro che rinforzare gli stereotipi più sessisti di Hollywood, ma è andata oltre dicendo che il successo ottenuto dai film di eroine dei fumetti più esser attribuito al fatto che appartengono a un “genere maschile”.

In un intervista con Herald Sun, la Banks, che non solo ha diretto, ma anche scritto, prodotto e interpretato (Bosley) in Charlie’s Angels, ha spiegato che le persone hanno bisogno di uscire e vedere il film perché il fatto che una performance del genere abbia un basso profilo al box office alimenterebbe l’idea che gli uomini non vanno a vedere i film d’azione con protagoniste le donne.

Le persone devono comprare i biglietti di questo film. Il film deve fare soldi, se non li fa rinforza lo stereotipo di Hollywood che gli uomini non vanno a vedere le donne che fanno i film.

Alla replica relativa ai successi dei film di Captain Marvel e Wonder Woman, Banks ha fatto notare che anche se questi film sono incentrati su personaggi femminili, sono comunque parte del vasto genere fumettistico, che è generalmente visto che “maschile”, specialmente in questi film che fanno solo da corollario a film dominati di uomini.

Loro andranno a veder i film tratti dai fumetti di Wonder Woman e Captain Marvel perchè è un genere maschile. Quindi se anche sono film su donne, hanno l’obiettivo di rivolgersi al vasto mondo di amanti dei fumetti. Quindi si, stai guardando il film di Wonder Woman, ma noi stiamo creando anche altri tre personaggi o la base per Justice League.
Comunque sono felice che questi personaggi abbiano successo al box office, ma abbiamo bisogno di più voci femminili supportate dal denaro perchè questo è potere. Il potere è nel denaro.

Banks non ha totalmente torto sul fatto che Captain Marvel e Wonder Woman siano parte di grossi franchises i cui film sono dominati da protagonisti maschili, e che l’industria dei fumetti sia,storicamente, più associata a pubblico, autori e personaggi maschili.

Penso che le donne siano autorizzate ad avere uno o due franchises di azione ogni 17 anni. E a me sta totalmente bene così.

Charlie’s Angels ha come protagonisti Kristen Stewart (Sabina), Naomi Scott (Elena), Ella Balinska (Jane), Noah Centineo (Langston), Elizabeth Banks (Bosley), Djimon Hounsou (Bosley), Patrick Stewart (Bosley), e Sam Claflin.
Uscirà nei cinema italiani a Gennaio 2020.

Fonte: Comicbook

Lascia un commento