Netflix lancia ufficialmente la prima iniziativa per limitare gli account condivisi

0

È passato giusto un anno dall’indiscrezione che vorrebbe Netflix al lavoro per limitare o addirittura impedire la condivisione degli account tra individui non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Finora non erano più arrivati aggiornamenti sulla spinosa questione, tuttavia sembra che il colosso dello streaming abbia iniziato a prendere delle iniziative concrete in questa direzione. Come riportato dalla testata statunitense Variety, le misure in vaglio da Netflix sarebbero indirizzate non tanto a impedire la condivisione degli account, ma alla possibilità di consentirli imponendo un sovrapprezzo sull’abbonamento. Parallelamente all’entrata in fase di test di queste ultime, il colosso di Los Gatos ha rilasciato un comunicato a firma di Chengyi Long, Director of Product Innovation della compagnia, dove vengono indicati i motivi dietro tale cambio di rotta:

Abbiamo sempre puntata a rendere semplice la condivisione dell’account Netflix tra persone che vivono insieme, grazie alla possibilità di creare profili separati e di attivare più prodotti streaming in contemporanea. Sono funzioni molto popolari presso gli utenti, che hanno tuttavia creato un po’ di confusione sulle modalità con cui è possibile condividere un account Netflix.”

Viene poi posto l’accento su come la pratica di condivisione degli account sia arrivata ad avere un impatto significativo sugli investimenti della piattaforma. Questi sono generalmente indirizzati all’acquisizione in catalogo di film e serie che possano garantire un certo numero di visualizzazioni, senza contare come la suddetta confusione portata dagli account condivisi. Per limitare i danni e tentare di riportare una maggiore chiarezza, Netflix nell’ultimo anno avrebbe quindi studiato nuove funzionalità che consentano di estendere l’abbonamento al di fuori del proprio nucleo familiare a fronte di un sovrapprezzo.

La nuova funzione, al momento indicata come Extra Member, permetterà di aggiungere al proprio account fino a due membri esterni, con username e password separati. Nelle prossime settimane questa sarà introdotta in fase di test nei mercati di Costa Rica, Cile e Perù, e in caso di esito positivo è possibile che venga poi ampliata al resto del mondo. La tabella riportata da Variety mostra il costo per l’aggiunta di un membro extrafamiliare in ognuno dei tre Paesi sopracitati:

Vedremo se questa nuova funzione otterrà risultati significativi, noi intanto vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione e su eventuali nuovi comunicati di Netflix.

Fonte: Variety

Lascia un commento