Goldie

Nei fumetti, Goldie è un cucciolo di Gargoyle che Caino dona ad Abele in occasione del suo compleanno. In The Sandman, invece, è un regalo che fa Sogno ai due fratelli dopo aver assorbito e fatto sparire proprio Gregory, in modo tale da avere il potere sufficiente per evocare le Tre Streghe.

Matthew il corvo

Originariamente, Matthew il corvo era un personaggio, in carne e ossa, che faceva parte del micro-cosmo di Swamp Thing e si unisce a Sogno degli Eterni solo in Casa di Bambola, l’arco narrativo di Rose Walker. Nella serie Netflix, invece, Matthew viene introdotto molto prima, quando ancora Sogno sta cercando di recuperare i suoi strumenti e viene reclutato da Lucienne, che insiste perché accompagni Morfeo nei suoi viaggi, con il Signore delle Terre del Sogno che invece non vuole avere più un corvo al suo fianco dopo la morte di Jessamy.

Gli incubi di Constantine

Al di là della presenza nella serie di Johanna Constantine e non di John, nei fumetti l’uomo offre il suo aiuto a Sogno per recuperare il suo sacchetto di sabbia in cambio dell’intervento dell’Eterno per fermare il ricorrente incubo che lo affligge ogni notte. Nello show televisivo, Johanna non fa nessuna richiesta e anzi, è proprio Morfeo a farle questa offerta, poiché lei riluttante nell’aiutarlo. Quando poi la sabbia sarà recuperata, Sogno si ricorda da solo del patto e libera Johanna dall’incubo.

Lucifer e l’Inferno

lucifer sandman

Quando nel 1988 arrivò sugli scaffali delle fumetterie americane The Sandman, l’Universo DC esisteva già da tempo e c’erano comunque storie di cui tener conto. Una su tutte, per esempio, la Guerra Civile per il controllo dell’Inferno. Il risultato di quell’evento fu un triumvirato di demoni e angeli caduti del quale faceva parte anche Lucifer. Nella serie, invece, l’Astro del Mattino è l’unico re dell’Inferno. Inoltre, diversa è anche la dinamica della singolar tenzone a cui partecipa Sogno per avere indietro il suo elmo: nei fumetti il Re dei Sogni si scontra direttamente con Choronzon, il demone che attualmente ne è in possesso; nella puntata della serie tv a partecipare al duello in veste di campione è proprio Lucifer. Questo probabilmente perché in tal modo l’onta arrecata all’inferno da parte di Morfeo è ben più grande e fornisce a Lucifer una motivazione più forte per odiare l’Eterno.

John Dee non uccide Rosemary

rosemary sandman

Quando John Dee nei fumetti obbliga Rosemary ad accompagnarlo al magazzino in cui è nascosto il rubino di Sogno, l’uomo uccide la donna quando non le serve più. In The Sandman, invece, Dee risparmia la vita di Rosemary e anzi, le regala l’amuleto protettivo che gli aveva regalato Ethel, come ringraziamento per esser stata onesta con lui.

Le vittime delle 24 ore

Quando John Dee entra nell’infausta tavola calda, inizia il suo piano di utilizzare il rubino per, a suo dire, rendere il mondo un posto migliore. Qui la serie si discosta in tanti piccoli dettagli dal fumetto: per esempio, la controparte cartacea di Bette, la cameriera, maniene segrete le storie che scrive, mentre su Netflix il personaggio è descritto come un’aspirante scrittrice. Allo stesso modo, Marsh è in realtà un camionista che frequenta il diner, ma nella serie diventa il cuoco del ristorante. Sempre riguardo Marsh e Bette, viene aggiunto un segreto oscuro che lega i due personaggi e il figlio della cameriera.

Diverso anche il rapporto tra Kate e Garry. Nella serie Kate è la donna in carriera, con Garry sì suo collega ma perlopiù il suo toyboy; nei fumetti invece l’uomo in affari è proprio Garry, con Kate che è la moglie sposata solo per soldi. Aggiunta anche una connessione tra Kate e Mark, il ragazzo che fa il colloquio con la donna e tutto quello che ne consegue. Questa dinamica aggiunge più profondità allo scontro tra Garry e Mark, con la serie che cambia anche l’epilogo della lotta.

Lascia un commento