Decorum

di Jonathan Hickman e Mike Huddleston – Edito da SaldaPress

Dopo eoni di guerra, colonizzazione e terraformazione, l’universo è un caos di consorzi, alleanze e civiltà. I colonizzatori dei nuovi pianeti devono vedersela con armi epidemiche, malviventi, pirati e feroci leggi di civiltà in cui progresso e tare ancestrali si calpestano a vicenda: benvenuti su Decorum, la nuova creatura di Jonathan Hickman e Mike Huddleston, edito in patria da Image Comics e arrivato in Italia grazie a saldaPress.
Un fumetto che parte alla grande, finisce probabilmente troppo in fretta, ma che nella sue breve durata mette in mostra tutta la classe di un Mike Huddleston scatenato e la solita, incredibile capacità di worldbuilding di Jonathan Hickman. Tra hard-boiled, mistero, misticismo e politica, le avventure di Neha Nori Sood non vi lasceranno indifferenti.


Eternity

Migliori Fumetti 2022

di Alessandro Bilotta e Sergio Gerasi – Edito da Sergio Bonelli Editore

Questo 2022 ci regala decisamente tante soddisfazioni dalla linea Audace di Bonelli, con diversi prodotti nella lista dei migliori fumetti dell’anno, segno che la casa editrice di Tex si sta muovendo nella direzione giusta con questa linea editoriale decisamente in linea con il nome che porta. Eternity prende due autori che in Bonelli hanno lavorato anche sulle testate più classiche, Bilotta e Gerasi, e lascia spazio e libertà ai due, che si scatenano con una storia apparentemente frivola come il suo protagonista vuole apparire, ma che nasconde sviluppi decisamente poco leggeri. Tra cameo più o meno velati di personaggi sia a fumetti che appartenenti alla cultura pop ed un’estetica che ricorderà a molti La Grande Bellezza, il primo volume di eternity convince sotto tutti i punti di vista, ed è difficile scegliere cosa prediligere tra l’arte di un Gerasi in forma smagliante o la scrittura stratificata di Bilotta. Nel dubbio, premiamo entrambi gli autori.


Fantastici Quattro: Full Circle

Migliori Fumetti 2022

di Alex Ross – Edito da Panini Comics

Fantastic Four: Full Circle è una graphic novel originale realizzata da Alex Ross che ne è anche copertinista e scrittore. La graphic novel segue il quartetto che, durante un giorno di pioggia incessante a Manhattan, subisce un’intrusione nel Baxter Building. Da lì partirà un’invasione di parassiti alieni e così Mister Fantastic, La Donna Invisibile, la Torcia Umana e la Cosa li affronteranno, scoprendo che sono fatti di energia negativa. Il quartetto partirà così per la zona negativa, un universo alieno composto da antimateria per scoprire l’origine di queste creature e salvare il mondo. I più attenti avranno già notato che la trama ricorda un vecchio numero dei FF, bene, Alex Ross riprende proprio il numero che pensate voi e sfruttando la nostalgia che imperversa ovunque, non solo nel mondo dei fumetti, crea una storia che funziona dannatamente bene. Ross non è uno scrittore e questo forse rappresenta uno dei problemi maggiori della graphic novel che sembra uscire da un altro secolo, eccezion fatta per i disegni. Ross come disegnatore è uno dei più apprezzati in tutto il mondo e questo volume lo conferma ancora come mai. Uno stile iper realistico, un’azione ed un senso di avventura che viene da altri tempi permangono per tutta la lettura, una delle pubblicazioni Marvel più belle del 2022.


Hypericon

di Manuele Fior – Edito da Coconino Press

Non scopriamo certo oggi il talento e la qualità dei lavori di Manuele Fior, artista ormai più che consolidato nel firmamento degli autori completi più interessanti del panorama fumettistico. Hypericon, il suo lavoro più recente, mette in luce nuovamente tutte le qualità dell’autore, che in questo caso ci mostra l’intreccio delle vicende di due ragazzi italiani, Teresa e Ruben, nella Berlino di fine anni ’90, finalmente riunita dopo il crollo del Muro. Le vicende dei due ragazzi, quasi agli opposti e quindi destinati a sconvolgere l’uno la vita dell’altra, si intrecceranno mentre sullo sfondo ci viene raccontata la scoperta della tomba del celebre faraone Tutankhamen: un racconto su due linee temporali differenti che ha come scopo proprio quello di riflettere e far riflettere sul tempo, sul passato e sul futuro.


Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento