La Notte degli Oscar è alle porte e anche noi di RedCapes siamo qui per stilare, seppur con un po’ di ritardo, la nostra annuale lista dei migliori film usciti nel 2023. Lo scorso anno è stato molto turbolento per l’industria cinematografica hollywoodiana a causa del più lungo sciopero della storia del cinema americano, che ha visto il sindacato degli sceneggiatori della WGA e quello degli attori SAG-AFTRA incrociare le braccia al fine di raggiungere un accordo equo e attuale con le major di Hollywood. Questo ha portato allo stop di tutte le produzioni, con il conseguente rinvio di molte pellicole, sia tra quelle previste per la fine del 2023 (spostate nel 2024 per ragioni di promozione) che quelle in uscita nel nuovo anno.

Nonostante ciò l’annata 2023 è stata ricca di pellicole di altissimo livello proveniente da tutto il mondo, come Anatomia di una Caduta di Justine Triet, vincitore della Palma d’Oro a Cannes, un insolito thriller francese che ha rapidamente conquistato tutto il mondo (ottenendo anche 5 nomination agli Oscar tra cui Miglior Film), Decision to Leave, thriller sentimentale diretto dal brillante regista sudcoreano Park Chan-wook (Old Boy), e La Zona d’Interesse, nuova brutale e toccante pellicola di Jonathan Glazer.

Migliori Film 2023Il 2023 è stato poi l’anno del Barbenheimer, il fenomeno culturale nato negli Stati Uniti dalla distribuzione cinematografica simultanea di due dei film più attesi dell’anno: Barbie di Warner Bros. Pictures e Oppenheimer di Universal Pictures. Il forte contrasto in termini di tematiche e contenuti tra Barbie, una commedia fantasy diretta da Greta Gerwig sulla fashion doll Barbie, ed Oppenheimer, un thriller epico biografico diretto da Christopher Nolan sul fisico J. Robert Oppenheimer, direttore scientifico del progetto Manhattan, che portò alla realizzazione delle prime bombe atomiche, ha suscitato una comica risposta dagli utenti di Internet, portando ad un evento genuino e irripetibile che ha influito positivamente sul risultato al box office di entrambe le pellicole. Ma non solo, a quattro anni da The Irishman, Martin Scorsese torna con Killers of the Flower Moon, mentre Yorgos Lanthimos incanta Venezia e non solo con Povere Creature!, un mix tra Frankenstein, una storia di formazione on the road e un film surrealista, con al centro una storia di emancipazione femminile.

Il 2023 è stato inoltre l’hanno dei film animati di qualità. Se c’è un genere cinematografico ad aver sofferto maggiormente nel periodo post-pandemico è proprio quello dell’animazione. La release mista di Raya e l’ultimo drago e quella di Luca, Soul e Red direttamente su Disney+ ha lasciato strascichi disastrosi in casa Disney, che in campo animato continua ad inanellare flop al botteghino che hanno messo in discussione le strategie produttive e distributive della casa del topo. In altri lidi però tira un’aria ben diversa, con Super Mario Bros – Il Film e Spider-Man: Across the Spider-Verse che si posizionano rispettivamente al secondo e sesto posto tra i film con il maggior incasso globale nell’anno appena trascorso. Ma non siamo qui per parlare solo di risultati al botteghino, perché al ritrovato successo economico dei film d’animazione si aggiunge tanta, ma proprio tanta, qualità. Oltre ai film sopra citati, il 2023 ha visto il ritorno del maestro Hayao Miyazaki con il suo ultimo film, Il Ragazzo e l’Airone (uscito da noi il 1° gennaio), l’uscita di Tartarughe Ninja: Caos Mutante, nuova iterazione animata sperimentale del gruppo creato da Kevin Eastman e Peter Laird, e di Nimona, profondo e ambizioso adattamento dell’omonimo fumetto di ND Stevenson prodotto da Netflix. Ma non solo, il brillante mangaka Takehiko Inoue ha fatto il suo debutto alla regia con The First Slam Dunk, pellicola in 3DCG, una tecnica mista tra motion capture, modellizzazione 3D e animazione tradizionale.

Il cinema italiano non è però stato a guardare, firmando un’annata sicuramente da ricordare, partendo da Io Capitano di Matteo Garrone, la dura storia di due migranti ripresa dall’attento occhio di uno dei migliori cineasti italiani che riporta l’Italia alla Notte degli Oscar. Ma non solo, il 2023 del cinema italiano è stato caratterizzato da due registe che hanno sfornato due dei più bei film italiani degli ultimi anni, stiamo parlando di Alice Rohrwacher e Paola Cortellesi (quest’ultima al debutto dietro la macchina da prese), rispettivamente con La Chimera, una vera e proprio lettera d’amore al cinema Italiano d’autore, e C’è ancora domani, un film anti-nostalgico che critica il passato e mette in luce quanto è stato fatto ma soprattutto quanto ancora c’è da fare.

Dopo una lunga, ma doverosa introduzione all’ottima annata cinematografica che ci stiamo lasciando alle spalle, ecco a voi i Migliori Film del 2023 secondo RedCapes.it!

Lascia un commento